Sei qui: Home » Libri » La mascella di Caino, il puzzle letterario diventato fenomeno mondiale
libri da leggere

La mascella di Caino, il puzzle letterario diventato fenomeno mondiale

“La mascella di Caino. Il puzzle letterario più diabolico del mondo” è il libro del momento. Scopriamo qualcosa di più su questo curioso libro, diventato un fenomeno virale grazie a TikTok.

La mascella di Caino. Il puzzle letterario più diabolico del mondo” è uscito nelle librerie italiane lo scorso 8 marzo, dopo lo sconfinato successo avuto nella sua versione originale negli ultimi mesi. Il libro è saldamente ai primi posti dei libri più venduti da settimane. Ma di cosa si tratta con esattezza? Cosa lo ha reso tanto desiderato e apprezzato? Scopriamolo insieme in questo articolo.

La mascella di Caino, il curioso libro pubblicato nel 1934

Nel 1934, un noto cruciverbista londinese di nome Edward Powys Mathers pubblica “Cain’s Jawbone” con lo pseudonimo di Torquemada.
Viene subito messo in palio un premio di 15 sterline per chi riesce a risolvere l’enigma che è protagonista dell’opera. Il libro, infatti, non è un semplice giallo: si tratta di un romanzo in cui le pagine sono state inserite in disordine, e non si conoscono i nomi di vittime e assassini finché non si risolve la storia. Un vero e proprio rompicapo, insomma!

In tanti provano a risolvere l’enigma e, dopo diversi mesi, sono soltanto in due a riuscire a risolverlo. La bizzarra pubblicazione viene da questo momento dimenticata, per risorgere direttamente ai nostri giorni, grazie ad una nuova pubblicazione e alla copertura dei social media.

La ripubblicazione nel 2019 e il caso di TikTok

Nel 2019, la casa editrice inglese Unbound, che pubblica opere grazie al crowdfunding, decide di ripubblicare “La mascella di Caino” promettendo una ricompensa di 1000 sterline per la soluzione. L’opera ha un discreto successo, e l’anno successivo un giovane comico inglese di nome John Finnemore si presenta alla casa editrice e mostra la sua versione dell’enigma: ha trovato la soluzione giusta, che non è mai stata resa nota al grande pubblico. Tutti abbiamo quindi la possibilità di provare a fornire la nostra idea di soluzione ancora oggi.

Da qualche mese a questa parte, il libro-enigma è diventato un fenomeno virale su TikTok, dove gli influencer coinvolgono i loro follower alla ricerca della soluzione al giallo: occorre per prima cosa individuare l’ordine corretto delle 100 pagine del libro e poi giungere ai nomi delle vittime e degli assassini. Non è un’impresa facile, né si può pensare di tentare la fortuna, visto che ci sono innumerevoli combinazioni possibili!

“La mascella di Caino” è un libro-enigma non solo perché bisogna riordinare la sequenza delle pagine ed indagare per trovare i nomi delle vittime e dei criminali, ma anche perché al suo interno è ricco di giochi di parole, indovinelli e riferimenti culturali che costituiscono un enigma nell’enigma.

Ma vediamo come si è arrivati alla versione italiana del libro. “La mascella di Caino. Il puzzle letterario più diabolico del mondo”, la versione italiana di “Cain’s Jawbone” adesso disponibile in tutte le librerie.

Uscita l’8 marzo nelle librerie, “La mascella di Caino. Il puzzle letterario più diabolico del mondo” è la versione italiana di “Cain’s Jawbone”.
La casa editrice Mondadori ha messo in palio un buono sconto da 500 euro per chiunque riesca a indovinare l’esatta sequenza delle pagine e i nomi dei personaggi entro il prossimo novembre.

Per la traduzione in italiano, hanno collaborato diversi traduttori che hanno formato un collettivo chiamato The Crime Badger. In un’intervista al Libraio.it, hanno raccontato l’attività di traduzione e le difficoltà a cui sono andati incontro per raggiungere il risultato ottenuto: “è stato particolarmente difficile rendere in un’altra lingua il libro-enigma, tanto più perché molti indovinelli e giochi di parole non funzionano in egual misura con due lingue diverse.”

In più, i traduttori hanno dovuto fare i conti con la complessità di pensiero del cruciverbista autore della versione originale: hanno cercato di immedesimarsi, di pensare come lui e di condurre il lettore attraverso gli indizi come lui ha fatto nella versione inglese. Per riuscire a tradurre “Cain’s Jawbone”, i traduttori italiani hanno usufruito della soluzione all’enigma. Senza questa, non sarebbero mai riusciti a concludere entro l’8 marzo un lavoro del genere.

A questo punto, più curiosi che mai, non ci resta che acquistare il libro e provare a risolvere il rompicapo!

© Riproduzione Riservata