La donna si ama, punto

Oggi noi donne abbiamo il diritto-dovere di sentirci straordinariamente uguali e profondamente unite. Oggi ogni uomo degno di questo nome ha il diritto-dovere di essere orgoglioso di dire: 'No, io non picchio la mia donna. Io la amo: punto e basta!'...

Oggi noi donne abbiamo il diritto-dovere di sentirci straordinariamente uguali e profondamente unite.

Oggi ogni uomo degno di questo nome ha il diritto-dovere di essere orgoglioso di dire: ‘No, io non picchio la mia donna. Io la amo: punto e basta!’

Perché l’amore non fa rima con la violenza, in nessuna lingua al mondo.

L’amore nasce dal rispetto, cresce con esso e, grazie ad esso, si dono l’eternità. In questo blog dedicato ai libri, voglio – ancora una volta – riferirmi ad un’autrice che ha scritto qualcosa d’importante.

Parlo di Robin Norwood. Ha scritto Donne che amano troppo, un libro in cui mi sono imbattuta da ragazzina, diversi anni fa.

Sono felice di averlo ‘incontrato’ perché mi ha aiutata a consolidare la mia alta considerazione dell’amore. Che non è affatto assuefazione. No, non lo è affatto.

Amore è benessere da vivere in due. E’ fortuna da conservare. Niente di quello che riguarda questo bellissimo sentimento può essere lontanamente associato alla violenza, fisica e morale.

Nell’amore non c’è umiliazione. Mai. Noi donne lo sappiamo. E gli uomini, quelli veri, ci sono accanto accarezzandoci. Sempre.

25 novembre 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti