International Book Giving Day, l’iniziativa per donare libri ai bambini che ne hanno bisogno

Se non avete un fidanzato o una fidanza alla quale fare un regalo ma oggi vi sentite generosi e se siete ancora alla ricerca di un buon motivo per regalare un libro, sappiate che oggi ricorre l'International Book Giving Day...

Oggi, 14 febbraio, cade l’International Book Giving Day, un’iniziativa di volontariato internazionale per diffondere l’amore per i libri e la letteratura

MILANO – Se non avete un fidanzato o una fidanza alla quale fare un regalo ma oggi vi sentite generosi e siete ancora alla ricerca di un buon motivo per regalare un libro, sappiate che oggi ricorre l’International Book Giving Day.

L’INIZIATIVA – International Book Giving Day è un’iniziativa di volontariato volta a migliorare l’accesso dei bambini ai libri e l’entusiasmo per la lettura. La maggior parte dei bambini nei paesi in via di sviluppo non possiedono libri. Nel Regno Unito, un terzo dei bambini non possiede libri. Negli Stati Uniti, i due terzi dei bambini che vivono in povertà non possiedono libri. International Book Giving Day vuole dare loro attenzione e incoraggiare le persone di tutto il mondo a donare un libro ad un bambino il 14 febbraio. Inoltre, cerca di  incoraggiare la gente a sostenere il lavoro delle organizzazioni no profit che operano tutto l’anno per dare libri ai bambini. International Book Giving Day è una festività internazionale. Nel 2013, International Book Giving Day è stato celebrato da persone in Australia, Canada, Sud Africa, Francia, India, Irlanda, Giappone, Nuova Zelanda, Singapore, Filippine, Turchia, Regno Unito, Stati Uniti, Germania, Nigeria, Nicaragua, Brasile, Egitto, Polonia, Grecia, Portogallo, Messico, Macedonia, Malawi, Ungheria, Malaysia, Israele, Danimarca, Thailandia, Indonesia, Giordania, Cina, Portorico e Bulgaria.

TRE SEMPLICI REGOLE –  Ci sono tre semplici regole per celebrare l’International book Giving Day: 1) Dare, in dono o anche in prestito, ad un amico o parente un libro. 2) Lasciare un libro in una sala d’attesa: scegliere una sala d’attesa dove ci sono bambini o le sale ricreative dove vengono custoditi in attesa dei genitori e lasciare un libro, nuovo o usato. L’obiettivo è quello di diffondere l’amore per la lettura ai bambini, cercate qualcosa di accattivante che possa incuriosirli e stimolarli. 3) Donare un libro. Confezionare una scatola di libri per bambini che i vostri figli non leggono più e darli a bambini che potrebbero ancora usarli. Dona i tuoi libri al vostro negozio locale di seconda mano, biblioteca, ospedale pediatrico, o riparo. In alternativa, dona i tuoi libri a un’organizzazione che lavora a livello internazionale per dare libri a bambini più sfortunati, come ad esempio libri per l’Africa. Per saperne di più, potete consultare il sito dell’iniziativa.

14 febbraio 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti