Sei qui: Home » Libri » Autori » Dan Brown e “Il codice da Vinci”, un caso editoriale
Il libro

Dan Brown e “Il codice da Vinci”, un caso editoriale

Pubblicato nel 2003, “Il codice da Vinci” di Dan Brown, ha suscitato non poco clamore. Nonostante ciò, ha venduto 80 milioni di copie

Il codice da Vinci” di Dan Brown è uno dei libri più letti e amati dell’ultimo secolo. Scritto nel 2003, fu da subito un caso editoriale, vendendo 80 milioni di copie in tutto il mondo. Il clamore sollevato dal romanzo di Dan Brown, però, fu altrettanto. La Chiesa non apprezzò infatti, la storia raccontata che vedeva Gesù sotto una luce completamente nuova e rivoluzionaria, tanto da avere eredi sulla terra.

“Il codice da Vinci”

Jacques Saunière, curatore del museo del Louvre, viene trovato morto nella stessa posizione dell’uomo vitruviano. La vittima, però, prima di morire ha lasciato alcune tracce, al fine di poter identificare il suo aggressore. Le enigmatiche indicazioni portano a Robert Langdon. Sospettato dell’omicidio, sarà proprio Langdon a dover dimostrare la propria estraneità ai fatti che hanno portato alla morte Saunière, e lo farà con Sophie Neveu, nipote del curatore. Consapevole di dover interpretare un messaggio rimasto nascosto per secoli, il professore attraversa, enigmi e strane rivelazioni per scoprire infine che nei dipinti di Leonardo da Vinci vi sono tracce di una potente setta che protegge un codice segreto. Altri elementi dell’intreccio narrativo sono l’esistenza dei Templari e il Santo Graal.

Le supposizioni di Dan Brown

Nel romanzo si scopre che il nonno di Sophie faceva parte del Priorato di Sion, una impenetrabile società segreta che nasconde un ulteriore e imprevedibile mistero che potrebbe compromettere i fondamenti del Cristianesimo. Dan Brown afferma, raccontando i fatti in chiave romanzata, che la Chiesa cattolica abbia cercato di tenere nascosta tale verità, proprio per non pregiudicare la diffusione di notizie che avrebbero minato le basi della dottrina cristiana. L’indignazione e la critica della Chiesa sono state fortissime, ma l’autore sostiene di aver descritto la questione del Santo Graal seguendo una storicità precisa.

Dan Brown, i romanzi più belli

Dan Brown, i romanzi più belli

Oggi compie gli anni lo scrittore di best-seller statunitense Dan Brown, famoso in tutto il mondo grazie ai suoi thriller

 

Dan Brown

Daniel Gerhard Brown conosciuto come Dan Brown, nato a Exeter il 22 giugno del 1964 è uno scrittore statunitense. Con più di 200 milioni di copie vendute, è tra gli autori thriller più popolari e di maggior successo degli ultimi tempi. È autore dei bestseller Crypto, Angeli e demoni, La verità del ghiaccio, Il simbolo perduto, Inferno e Origin, la sua opera più celebre è Il codice da Vinci che con più di 85 milioni di copie vendute è tra i libri più conosciuti e venduti del mondo.

 

© Riproduzione Riservata