I consigli dei lettori

I 10 libri che le donne amano avere nella propria libreria

Abbiamo chiesto a nostri lettori quali libri non dovrebbero mancare nello scaffale di una donna e ci sono 10 titoli che spiccano tra tutti quelli che sono stati citati. Vediamoli insieme.
10 libri che le donne amano avere nella propria libreria

MILANO – Leggere è importante ed è un’attività di tutti, uomini  e donne.  Abbiamo chiesto alla nostra community di lettori di dirci quali libri non dovrebbero mai mancare nello scaffale di una donna. Le risposte sono state numerosissime, ma sono 10 i titoli della letteratura che hanno riscosso più successo di altri. Vediamo insieme questa curiosa classifica in cui “Orgoglio e Pregiudizio” rimane fuori dal podio.

 

1)Mille splendidi soli” di Khaled Hosseini

Una storia che racconta la storia di una adolescente che deve lottare contro i pregiudizi e tante difficoltà. Mariam, infatti, ha quindici anni. Laila è nata a Kabul la notte in cui i russi hanno invaso la città. Suo padre ha voluto che lei andasse a scuola, perché, ripeteva, una società non può progredire se le sue donne sono ignoranti. Solo così avrebbe contribuito alla salvezza del suo Paese, ancor più che i suoi fratelli, che hanno imbracciato i fucili e sono partiti per combattere la jihad. In un Afghanistan condannato alla violenza e in cui il dito accusatore dell’uomo trova sempre una donna cui dare la colpa. Un libro che tocca la sensibilità di molti perché racconta una storia di grande attualità e che può essere presa a modello per le donne che, in alcune parti del mondo, lottano ancora per la loro emancipazione.

 

2) La casa degli spiriti” di Isabel Allende

Le donne sono protagoniste in una saga familiare del nostro secolo in cui si rispecchiano la storia e il destino di tutto un popolo, quello cileno. Il racconto si svolge attraverso le parole delle donne di una importante famiglia. Isabel Allende ci consegna un ritratto dell’America latina da parte delle donne sudamericane.

 

3) Cime tempestose” di Emily Bronte

Non può nemmeno mancare una burrascosa storia d’amore. Per Heathcliff e Catherine la gioia più grande è fuggire nella brughiera e restarci tutto il giorno. Sono spiriti liberi, selvaggi, ribelli. Lui, semplice stalliere, e lei, ragazza di buona famiglia. Tutto sembra perfetto fino a quando non entra in scena Edgar: bello, ricco e raffinato. È così che il cuore di Catherine si spacca: da un lato la passione divorante per Heathcliff, sua anima gemella e dall’altro l’attrazione per Edgar e le lusinghe di una vita aristocratica. Una storia senza tempo che ha fatto sognare milioni di donne.

 

4) “Orgoglio e Pregiudiziodi Jane Austen

Una serie di storie d’amore che ha fatto impazzire milioni di donne. Nel libro la storia delle cinque sorelle Bennet e dei loro corteggiatori, riesce a evocare l’intero incantevole, coinvolgente e affasciante quadro della provincia inglese alla fine del Settecento.

 

5) Donne che corrono coi lupi” di Clarissa Pinkola Estés

Un libro-culto che ha cambiato la vita di milioni di donne. Attingendo alle fiabe e ai miti delle più diverse tradizioni culturali, l’autrice fonda una psicanalisi del femminile attorno alla straordinaria intuizione alla figura della donna, intesa come forza psichica potente, istintuale e creatrice, ma soffocata da paure, insicurezze e stereotipi.

 

6) Madame Bovary” di Gustave Flaubert

La pubblicazione di questo libro ha creato il primo e più clamoroso caso di intervento di censura ai danni di un’opera moderna.  La protagonista Emma è diventata immediatamente il simbolo del disagio e dell’insofferenza borghese, quella che al tempo probabilmente hanno provato tante donne e che forse molte provano ancora. travolta da una infelicità crescente è destinata a soccombere alla sua stessa smaniosa irrequietezza.

 

7) “Piccole Donnedi Louisa M. Alcott

Un libro per bambini che contiene tematiche importanti come quello dell’amicizia. Tutto comincia con un invito a una festa… Meg, Jo, Beth e Amy vivono tra le pagine di questa storia il periodo più importante della propria vita, tra litigi e riappacificazioni, sogni, paure, speranze e nuove amicizie. Un’avventura lunga un anno, sulla strada che le porterà a crescere e diventare… Piccole Donne.

 

8) Il ritratto di Dorian Gray” di Oscar Wilde

Dorian Gray, un giovane di straordinaria bellezza, si è fatto fare un ritratto da un pittore. Ossessionato dalla paura della vecchiaia, ottiene, con un sortilegio, che ogni segno che il tempo dovrebbe lasciare sul suo viso, compaia invece solo sul ritratto. Avido di piacere, si abbandona agli eccessi più sfrenati, mantenendo intatta la freschezza e la perfezione del suo viso. Poiché Hallward, il pittore, gli rimprovera tanta vergogna, lo uccide. A questo punto il ritratto diventa per Dorian un atto d’accusa e in un impeto di disperazione lo squarcia con una pugnalata. Ma è lui a cadere morto: il ritratto torna a raffigurare il giovane bello e puro di un tempo e a terra giace un vecchio segnato dal vizio.

 

9) Le affinità elettive” di Goethe

Il romanzo più famoso e più discusso di Goethe. Lo scrittore crea e descrive un intreccio di storie amorose nate dallo sfaldarsi di un legame matrimoniale. Un ritratto di una società che è sospesa tra la salvaguardia della propria stabilità e la paura di un probabile tramonto.

 

10) Lettera ad un bambino mai nato” di Oriana Fallaci

Il libro è il tragico monologo di una donna che aspetta un figlio guardando alla maternità non come a un dovere ma come a una scelta personale e responsabile. Una donna di cui non si conosce nulla, l’unico riferimento che viene dato per immaginarla è che vive nel nostro tempo, sola, indipendente e lavora. Il monologo comincia nell’attimo in cui essa avverte d’essere incinta e si pone l’interrogativo angoscioso: basta volere un figlio per costringerlo alla vita? Un libro consigliato a tutte le donne per affrontare il momento, tanto felice quanto delicato, della maternità.

 

LEGGI ANCHE: I 6 LIBRI CHE NON DOVREBBERO MANCARE NELLO SCAFFALE DI UNA DONNA

© Riproduzione Riservata
Commenti