Il successo della kermesse letteraria dedicata ai piccoli

Grande successo e partecipazione per la Fiera del Libro per Ragazzi

Oltre 30.000 illustratori, autori, espositori, operatori provenienti da tutto il mondo hanno visitato BolognaFiere dal 24 al 27 marzo confermando la leadership della Fiera del libro per Ragazzi di Bologna. Un successo annunciato...

Oltre 30.000 visitatori professionali si sono riuniti a Bologna per il Children’s Book Fair da tutto il mondo. Un successo condiviso con bambini e adolescenti

MILANO – Oltre 30.000 illustratori, autori, espositori, operatori provenienti da tutto il mondo hanno visitato BolognaFiere dal 24 al 27 marzo confermando la leadership della Fiera del libro per Ragazzi di Bologna. Un successo annunciato ma condiviso, per la prima volta, con i bambini e gli adolescenti che a migliaia, assieme alle famiglie, agli educatori, agli insegnanti hanno affollato il padiglione 33 “Non ditelo ai grandi” aperto al pubblico per la SETTIMANA DEL LIBRO E DELLA CULTURA PER I RAGAZZI. La Fiera riservata agli operatori e ai professionisti dell’editoria si è confermata manifestazione di valore assoluto e punto di riferimento per gli editori di tutto il mondo con la presenza di oltre 1.200 espositori più del 90% dei quali in arrivo da 74 Paesi di tutto il mondo, perfino dall’Antartide. Fra di essi il Brasile, Paese ospite d’onore, la cui delegazione di 55 illustratori è stata guidata il primo giorno dal Ministro della Cultura, Marta Suplicy.

NUMERI SOCIAL – Un successo internazionale testimoniato anche dai numeri dei social network: 1,5 milioni di Impression sui profili facebook, Twitter e Instagram; 10.200 menzioni dall’apertura del 24 marzo, da parte di 6.400 utenti unici; 76.012 post con Hashtag ufficiale #BolognaBookfair; 233.380 utenti raggiunti dai post su FB dal 24 al 27 marzo; 649 foto su Instagram con #BolognaBookFair; i profili social hanno raggiunto 5.674 fan su FB, 2.121 follower su twitter, 288 follower su Instagram.

NUOVE INIZIATIVE – La Fiera del Libro per Ragazzi 2014 è stata un palcoscenico internazionale di tutto il meglio della produzione mondiale della letteratura classica e digitale per i bambini e i giovani che nei prossimi anni arriverà nelle librerie e nelle biblioteche, nelle scuole e nelle case di ogni continente. In particolare quest’anno la Fiera ha lanciato Bologna Digital, la nuova iniziativa che ha coinvolto esperti ed operatori professionali con un ricco programma dedicato al mercato dei media digitali. Grande riscontro ha avuto il forum per tutta la comunità degli addetti ai lavori per riconoscere sfide e opportunità del nuovo contesto ed esplorare le nuove frontiere dell’era digitale. È stata allestita un’area espositiva di maggiori dimensioni con la presenza delle più innovative aziende nel campo dello sviluppo delle app e delle soluzioni tecnologiche legate al mondo editoriale. Il Caffè Digitale ha presentato un denso programma di appuntamenti sui temi chiave nella transizione delle professioni dalla stampa tradizionale alla pubblicazione digitale. Affollatissimi i quattro incontri di confronto e aggiornamento delle Master Classes.

I PREMI – Grande seguito hanno avuto i Premi assegnati e annunciati nei giorni di fiera a cui competono, nelle diverse categorie, operatori provenienti da tutti i Paesi partecipanti. Un brasiliano – Roger Mello per l’illustrazione – e una giapponese, Nahoko Uehashi – come autrice – i due vincitori dell’Hans Christian Andersen Award, il Premio di  IBBY, l’”Oscar” del libro per i bambini e gli adolescenti. Mello realizzerà il prossimo anno la copertina dell’Annual 2015, il catalogo di Bologna Children’s Books Fair che raccoglierà tutte le opere della mostra degli Illustratori esposte fra dodici mesi.
È italiano il vincitore per l’Europa del “BOP – Bologna Prize for the Best Children’s Publisher of the Year” – istituito da BolognaFiere, Fiera del Libro per Ragazzi in collaborazione con AIE – Associazione Italiana Editori – che premia per ciascuna delle sei aree del mondo gli editori che si sono distinti maggiormente per il carattere creativo e la qualità delle scelte editoriali nell’ultimo anno. Tra le 28 nomination l’editore Maurizio Corraini ha ricevuto il prestigioso riconoscimento per l’area europea; questi i vincitori delle altre aree: Golden Baobab – Africa; Grimm Press Ltd. – Asia; Petra Ediciones – South America; La Pastèque – Nord America, Walker Books Australia – Oceania.
Il vincitore del prestigioso Premio Letterario Astrid Lindgren 2014 (ALMA) è Barbro Lindgren, scrittrice svedese che vanta una produzione innovativa e poliedrica di opere per bambini e ragazzi di ogni età: libri illustrati, poesia, opere teatrali e racconti per ragazzi. Dal debutto nel 1965, ha pubblicato un centinaio di titoli, tradotti in oltre 30 lingue. A lei vanno 10milioni di corone svedesi, pari a circa 450mila euro. Il Premio sarà consegnato nel corso di una cerimonia ufficiale presso la Sala Concerti (Konserthuset) di Stoccolma il prossimo 2 giugno.
Il  “BolognaRagazzi Award”, dal 1966 ambitissimo premio cui aderiscono, ogni anno, gli editori di tutto il mondo ha visto la partecipazione di 1081 titoli arrivati da 42 Paesi. Il  “BolognaRagazzi Digital Award”, nato nel 2011 con l’obiettivo di valorizzare le produzioni più innovative nell’ambito delle “app” derivate da libri ancora ha ricevuto 258 candidature arrivate da 37 Paesi per 137 editori.
Il Premio Internazionale d’Illustrazione Fiera del Libro per Ragazzi – Fundación SM 2014 è andato alla portoghese Marina Sobral. Tra i 75 illustratori arrivati alla fase finale, su un totale di 3190 partecipanti da 59 Paesi, la 29enne autrice e illustratrice portoghese ha convinto la prestigiosa giuria composta da Sophie van der Linden (Francia), Roger Mello, neo vincitore dell’Hans Christian Andersen Award (Brasile), e Pablo Nuñez (Spagna), che l’ha promossa per la “grande maturità e la forte identità personale dell’opera vincitrice”. A Sobral vanno 30mila dollari e l’incarico di illustrare un albo pubblicato a cura della Fundación SM, che verrà presentato nell’edizione 2015 della Fiera in cui Sobral vedrà realizzata una sua mostra personale.

APPUNTAMENTO AL 2015 – L’appuntamento è nel 2015 con una nuova edizione ancora più internazionale che anticiperà di qualche mese il tema dell’Expo 2015 Feeding the Planet chiamando a raccolta le opere di editoria di tutti i 60 Paesi partecipanti all’Expo, mostrando la loro attività culturale su un tema così importante come quello di educare le nuove generazioni alla necessità di “Nutrire il Pianeta”.

31 marzo 2014

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti