Come si stampano i libri

Grafica Veneta, l’azienda italiana che stampa libri e bestseller in tutto il mondo

Il Presidente ed Amministratore unico Fabio Franceschi ci illustra il ciclo produttivo completo per riviste e libri, dalla stampa sino alla legatoria
Grafica Veneta, l’azienda italiana che stampa libri e bestseller in tutto il mondo

MILANO – Efficienza, green, tradizione e internazionalizzazione. Sono questi i segreti del successi di Grafica Veneta, una fra le più importanti aziende europee del settore specializzata nella stampa di romanzi, gialli, saggi, cataloghi, elenchi telefonici, volumi e riviste per ogni angolo del pianeta. Abbiamo intervistato il Presidente ed Amministratore unico Fabio Franceschi per illustrarci il ciclo produttivo completo per riviste e libri, dalla stampa sino alla legatoria ed al confezionamento finale.

Come nasce Grafica Veneta?

Le prime fondamenta di quello che è ormai un colosso dell’editoria risalgono ai primi anni settanta, quando Rino e Sergio Franceschi (papà e zio di Fabio) aprirono un laboratorio di prestampa a Loreggia, in provincia di Padova. Nel 1982 l’azienda famigliare venne trasformata in piccola tipografia specializzata nella stampa di bollettini e altri stampati di carattere documentale per enti locali e pubbliche amministrazioni. L’ attività proseguì fino al novanta anche se il mercato cominciò a dare i primi segni di contrazione. Nel 2000 prendo il timone della società ribaltando completamente l’obiettivo aziendale e spostando il core business produttivo verso la produzione di libri. A questa rivoluzione contemporaneamente, un processo di rinnovamento strutturale e organizzativo che contribuì a favorire la crescita di Grafica Veneta. Un incredibile sviluppo mai vissuto da quel momento in avanti: partita con un giro d’affari di 3,2 milioni di euro e un team di 30 dipendenti nel 2001, Grafica Veneta in un solo biennio raggiunse i 10,3 milioni di euro e i 70 dipendenti nel 2003.

 Come è riuscito a trasformare l’attività di famiglia in una fra le più importanti aziende europee del settore?

Grafica Veneta ha sperimentato con successo prospettive inedite approcciandosi ad un mercato estremamente concorrenziale. Una concezione innovativa quella di trattare il libro come un ‘quotidiano’. Nacque così la divisione “Istant book”  ovvero la capacità di garantire la consegna delle commesse in 24 ore. Un tempo record, che è stato possibile raggiungere grazie al costante potenziamento tecnologico del parco macchine, in tutti i reparti, e della gestione dei processi, e grazie al personale qualificato e preparato. Lo slogan vincente di Grafica Veneta era: “Your book in a day and in a night”. Puntando esclusivamente sul mercato internazionale Grafica Veneta ha lavorato con i Paesi in via di sviluppo, impegnandosi con la propria attività a divulgare la cultura in tutto il mondo. Contemporaneamente la tipografia incrementò la linea degli allegati ai quotidiani intraprendendo con i quotidiani nazionali dei veri e propri progetti di rilancio. Cosi dall’Italia fino alla Russia  con le collane abbinate alla Pravda o al settimanale Argumenty i Fakty, ancora con Adevarul nelle aree dell’Est d’Europa. Il Brasile è stato terra di conquista del 2009, fino ad arrivare ai giorni nostri dove le performances positive della tipografia padovana interessano soprattutto l’ Africa del nord. E’ qui che l’azienda ha letteralmente sfondato con le edizioni scolastiche: i dati rilevati dall’ufficio statistico parlano che molte famiglie africane hanno in casa almeno 4 libri stampati a Trebaseleghe, dall’elenco telefonico fino al testo di religione passando per il vocabolario. Il trend è consolidato da oltre dieci anni, nello stabilimento oltre al capo c’è una squadra motivata e una comunità di lavoro dinamica in grado di soddisfare tutte le richieste a livello internazionale. Grafica Veneta ha sempre guardato lontano, e chiude un 2015 forte di quel 65% del fatturato maturato con l’Italia, con la Gran Bretagna lo ha quintuplicato, con l’Olanda – che nella classifica è subentrata alla Germania slittata al quinto posto – è raddoppiato, mentre con la Spagna ha incrementato gli ordini del 20%. Stabili nelle commesse: Francia, Slovenia, Belgio, Grecia, Romania, Polonia, Svizzera, Irlanda e Svezia.

Quali sono i valori tramandati nel corso del tempo?

Efficienza, green, tradizione e internazionalizzazione. Grafica Veneta mantiene nel tempo un legame indissolubile con il territorio: non delocalizza ma da Trebaseleghe stampa romanzi, gialli, saggi, cataloghi, elenchi telefonici, volumi e riviste per ogni angolo del pianeta. Non ci siamo fermati di fronte alla contrazione dei best sellers, né l’e-book ci ha spaventato ci siamo concentrati sull’esperienza dei collaterali proponendola nel mondo come sostegno ai vari quotidiani nazionali, siamo diventati partner di progetti governativi a sostegno delle popolazioni più povere collaborando sull’individuazione dei sussidi necessari (dizionario medico, letteratura per l’infanzia, collane d’arte) convinti che il contributo alla crescita culturale della società sia fondamentale per il futuro di ogni Paese. Per fare questo non abbiamo badato a spese investendo su tecnologia e ricerca tenendo sempre ben presente l’importanza della tutela ambientale e la conservazione delle foreste. Scelte ecologiche convinte e certificate compresa l’alimentazione dell’intero stabilimento ad energia solare e non l’ultimo acquisto di un’ auto elettrica aziendale.

Quali servizi offrite?

Grafica Veneta offre servizi evoluti per le differenti esigenze dell’editoria moderna. Con un know how avanzato, l’azienda realizza in totale autonomia il ciclo produttivo completo per riviste e libri, dalla stampa sino alla legatoria e al confezionamento finale, con una produzione libraria che tocca i 150 milioni di copie l’anno. I servizi includono la possibilità di stampare giorno e notte 7 giorni su 7 a partire da qualsiasi momento. Il supporto tecnico specializzato è sempre a disposizione del cliente, ovunque nel mondo 24 ore su 24.

Il mondo dell’editoria è in costante evoluzione, con l’avvento del digitale e delle nuove opportunità tecnologiche. La stampa tradizionale ne risente o la sua attività rimane punto di riferimento per la produzione letteraria?

Siamo in grado di poter far leggere tutti i russi, oppure di consegnare i tomi sacri per il Medio Oriente, nonché mandare nell’arco di un giorno migliaia di copie  in America: un bilancio per noi più che sufficiente. Vogliamo dare questa possibilità ai popoli della terra, nel frattempo li aiutiamo a scrivere con la produzione di Royal Notes, un taccuino realizzato in Grafica Veneta e venduto on line oltre che nelle cartolerie d’élite.

© Riproduzione Riservata
Commenti