LIBRI - Libri influenti

Erri De Luca, la TAV e altri fomentatori letterari

Non solo Erri De Luca: anche altri scrittori nella storia hanno influenzato qualcuno a fare qualcosa (forse)...
Erri De Luca, la TAV e altri fomentatori letterari

“La Tav va sabotata”: per questa affermazione un pubblico ministero ha chiesto una condanna di otto mesi per Erri De Luca e le sue parole pronunciate nel 2013 che “hanno effetto”, secondo il pm, su un movimento attivo dagli anni ’90. Non è la prima volta che uno scrittore influenza le persone più condizionabili e le costringe a compiere le peggiori azioni sotto il giogo delle loro delittuose parole. Ecco alcuni tra i casi più gravi.

Nei quartieri difficili di Napoli i ragazzi scelgono di delinquere perché hanno letto Gomorra.

Guardiola ha deciso di fare l’allenatore dopo aver letto l’autobiografia di Inzaghi.

Marino si è candidato a sindaco dopo aver scoperto Un marziano a Roma.

Berlusconi quando aveva cinque anni ha scelto di diventare quello che è diventato dopo essersi scritto la sua autobiografia futura. O, forse, dopo aver letto il Piano di rinascita democratica.

A Lisa Fusco l’idea di fare la spaccata in diretta su Rai1 è venuta leggendo il Trattato sul funambolismo.

Totò Riina a iniziò la sua carriera dopo che Provenzano gli prestò Il Padrino, tra l’altro si narra che le prime fratture tra loro iniziarono quando uscì il film e Riina affermò che l’Oscar fosse esagerato.

I negozi di abbigliamento erano tutti vuoti. Poi è arrivato I love shopping.

Ghedini era indeciso sulla facoltà da scegliere fin quando non gli hanno regalato L’avvocato del diavolo.

In Sicilia hanno iniziato a parlare siciliano da quando è scoppiata la moda di Montalbano.

Prima di Arancia Meccanica? Non esisteva il teppismo.

Se Salgari non avesse scritto “Il ciclo dei pirati”: i Marò.

Come riconoscere un ladro? Legge Diabolik.

Per colpa di Paolo Giordano ora i numeri primi soffrono di solitudine.

Per colpa di John Fante la gente ha cominciato a rivolgere qualsiasi tipo di domanda alla polvere.

Le migliaia di ragazzi e ragazze in fila per i casting al Grande Fratello hanno letto tutti 1984 di Orwell.

 

LEGGI ANCHE: I 10 LIBRI CHE TI HANNO CAMBIATO LA VITA.

 

Adelmo Monachese

www.ofalo.it

 

27 settembre 2015

© Riproduzione Riservata
Commenti