Soluzioni per il "caro libri"

Edoardo Scioscia, “Con il Libraccio diamo l’opportunità alle famiglie di risparmiare sul corredo scolastico”

Abbiamo chiesto al fondatore di spiegarci il segreto della sua catena libraria ed i consigli giusti per districarsi e non finire vittime del cosiddetto “caro libri”
Edoardo Scioscia, “Grazie ai libri usati, il Libraccio garantisce la più grande offerta di testi scolastici"

MILANO – Assicurare esperienza, risparmio e garanzia, fornendo un gran numero di libri, scolastici e non, grazie alla doppia offerta usato-nuovo. E’ questa la ricetta del Libraccio, la catena di librerie presente online e sul territorio in Italia in 17 città con 30 punti vendita. In un periodo delicato per molte famiglie (secondo il Codacons per l’anno scolastico 2016/2017 una famiglia media dovrà mettere in conto una spesa annua che sfiorerà i 1100 euro a studente tra libri e corredo scolastico) abbiamo chiesto al fondatore Edoardo Scioscia di spiegarci il segreto della sua catena libraria ed i consigli giusti per districarsi e non finire vittime del cosiddetto “caro libri”.

 

Si torna a parlare di “caro libri”. quali sono le opportunità fornite da Il Libraccio per ammortizzare la spesa?

Il “caro libri” sia relativo soprattutto al corredo scolastico, in quanto per l’acquisto dei libri esistono da anni dei tetti di spesa fissati dal Ministero dell’Istruzione.

Da questo punto di vista, rappresentiamo comunque un’opportunità, in quanto diamo la possibilità di rivendere i propri libri, mettendo da parte del denaro per comprarne di nuovi, mentre per chi deve acquistarli abbiamo l’opzione “usato nuovo”, consentendo risparmi che vanno dal 35 al 50%. Per quanto riguarda i libri nuovi, diamo la possibilità di usufruire di un 15% di sconto che è possibile redimere su prodotti legati al corredo scolastico o altri libri da leggere.

 

A proposito di corredo scolastico, quali sono le opportunità di risparmio che proponete?

Per venire incontro alle esigenze di tutti, abbiamo realizzato ed icnrementato nel corso degli anni una linea di corredo scolastico low cost (zaini, quaderni, diari, penne) di buona fattura e che permettono alla nostra clientela di mantenere costi contenuti.

I diari Libraccio  riscuotono ogni anno un grandissimo successo tra gli studenti. L’edizione 2016/2017, venduta a 5,90€, propone 4 diverse copertine illustrate e una grafica interna realizzata pensando al day by day dello studente. Gli zaini, scontati a 19€, sono realizzati in collaborazione con il marchio Tucano, pensati per la scuola ma anche adatti al tempo libero.

 

Qual è il riscontro da parte della clientela?

Con 45 negozi copriamo 7 regioni, ed il riscontro che abbiamo sul territorio è più che positivo per due motivi: da un lato forniamo un’opportunità di risparmio concreta e reale, dall’altro esistiamo dal 1979 e la gente ci conosce da diverse generazione. Da una parte si afferma il brand Libraccio, garanzia di consumo di libri, scolastici o d’altro tipo, di qualità, un modello di libreria mista molto europeo che ci pone a confronto con realtà estere che puntano soprattutto su risparmio e coscienza ecologica. Non è un caso, infatti, che la nostra campagna pubblicitaria quest’anno abbia posto l’accento sul tema del riciclo. Dove non arrivano i negozi fisici, grazie al Libraccio.it copriamo tutta l’Italia.

 

 

 

© Riproduzione Riservata
Commenti