i maestri del fantastico

Edgar Allan Poe, H. P. Lovecraft e i principali “maestri del fantastico”

Con il progredire della scienza e della tecnologia, alcuni scrittori del XIX secolo si posero delle domande sulle conseguenze di questi cambiamenti così sconvolgenti. Ecco chi sono “I maestri del Fantastico”
Edgar Allan Poe, H. P. Lovecraft e i principali “maestri del fantastico”

Nel tumultuoso secolo XIX, una serie di scrittori geniali aprì le porte a universi della narrativa mai esplorati fino ad allora. Le loro opere si addentrarono nell’inconsueto, l’inquietante e lo straordinario, e spinsero oltre ogni limite l’immaginazione del lettore. I capolavori di pionieri come H. G. Wells, Mary Shelley, Edgar Allan Poe e H. P. Lovecraft ci sorprendono ancora oggi per la loro ineguagliata fantasia. A loro è dedicata la collana “I maestri del Fantastico”, in edicola con la prima uscita “La macchina del tempo” di H.G. Wells. Scopriamo insieme chi sono i principali “maestri del fantastico”, autori di distopie e modni a cui si ispirano ancora oggi i principali bestseller mondiali.

Edgar Allan Poe

Edgar Allan Poe (Boston, 19 gennaio 1809 – Baltimora, 7 ottobre 1849) fu uno scrittore, poeta, critico letterario, giornalista, editore, storyteller e saggista statunitense, inventore del racconto poliziesco, della letteratura dell’orrore e del giallo psicologico. Finisce per diventare anche uno dei rappresentanti maggiori del racconto gotico. Un genio che, come tanti altri, non ha avuto la fortuna di poter godere in vita del successo dei suoi capolavori, finito per morire di stenti e nella più amara desolazione.

Dopo la morte avvenuta nel 1846 per tubercolosi della bella e giovane moglie Virginia Clemm, lo scrittore sprofondò nella più cupa desolazione, fu travolto dal dolore e dal rimpianto che affogò nell’alcool, ancor più di quanto già abitualmente facesse. L’estrema povertà in cui viveva lo costrinse addirittura a usare le lenzuola del corredo matrimoniale come sudario per la moglie stessa. Storia atroce che ci colpisce e ci spinge a riflettere sul fatto che Poe, come tanti altri geni della storia dell’uomo, sia vissuto in povertà senza la fortuna di poter godere del successo delle proprie opere. Certo è, però, che il suo nome vivrà per sempre, dando linfa e ispirazione a numerosi autori, registi, cantanti e band musicali, che dalla sua ispirazione hanno tratto, invece, il massimo profitto.

H. P. Lovecraft

Howard Phillips Lovecraft, spesso citato come H.P. Lovecraft (Providence, 20 agosto 1890 – Providence, 15 marzo 1937), è stato uno scrittore, poeta, critico letterario e saggista statunitense, riconosciuto tra i maggiori scrittori di letteratura horror insieme ad Edgar Allan Poe e considerato da molti uno dei precursori della fantascienza angloamericana.
Autore di numerosi racconti e di romanzi, tra cui “Il caso di Charles Dexter Ward”, “Alle montagne della follia” e “La maschera di Innsmouth”, oltre ad alcuni racconti in versi, Lovecraft non venne apprezzato in particolar modo dai critici del suo tempo. Molte delle sue opere sono state fonte di ispirazione per artisti di tutto il mondo, nella letteratura così come nel cinema e nella musica.

Mary Shelley

Mary Shelley è la scrittrice ricordata principalmente per essere stata l’autrice del capolavoro “Frankenstein” e per essere stata la moglie dello scrittore inglese Percy Shelley. Dalla penna intelligente, Mary Shelley affronta nel suo romanzo tematiche importanti e sempre contemporanee, come per esempio cosa sia il Bene e cosa sia il Male, la lotta tra la vita e la morte, o i dubbi riguardanti i limiti della conoscenza dell’uomo e tutte le problematiche etiche connesse. Frankenstein non è solo un libro dell’orrore, ma è anche un interessante spunto per riflettere su tutti questi argomenti.

La collana “I maestri del fantastico”

A “I Maestri del fantastico” è dedicata per la prima volta in edicola una collana che raccoglie i romanzi e i racconti dei pionieri del genere fantastico. H.G. Wells, E.A. Poe, R.L. Stevenson, Mary Shelley, Bram Stoker, H.P. Lovecraft, grazie alla loro fervida fantasia e ad un pensiero ardito, sono stati i precursori di un genere che ha poi ispirato grandi scrittori di best seller contemporanei quali Isaac Asimov, Stephen King, Ray Bradbury, Bret Easton Ellis. Con una veste curata e raffinata, con eleganti rilegature arricchite da fregi color oro e con illustrazioni dal sapore vintage, i capolavori dei padri della letteratura fantastica finalmente entreranno a far parte della tua biblioteca di grandi classici.
La data di lancio in edicola è l’8 gennaio ed il primo volume “La macchina del tempo”, sarà venduto al prezzo lancio di euro 2,99 mentre i successivi a euro 11,99.

© Riproduzione Riservata
Commenti