La scomparsa

E’ morto il filosofo Giulio Giorello

Giulio Giorello era stato ricoverato per il coronavirus circa un mese fa al Policlinico da cui era stato dimesso da una decina di giorni. Negli ultimi giorni la sua situazione era peggiorata.
E' morto il filosofo Giulio Giorello

E’ morto a Milano a 75 anni il filosofo Giulio Giorello. Allievo di Ludovico Geymonat, è stato il suo successore nella cattedra di Filosofia della Scienza all’Università Statale milanese. Era stato ricoverato per il coronavirus circa un mese fa al Policlinico da cui era stato dimesso da una decina di giorni. Aveva 75 anni e tre giorni fa aveva sposato la compagna, Roberta Pelachin. Negli ultimi giorni la sua situazione era peggiorata. 

Il ricordo di Giuseppe Conte

In un tweet il premier Giuseppe Conte ha scritto “Giulio Giorello è deceduto. Filosofo raffinato, epistemologo, grande appassionato delle questioni riguardanti il “metodo” della scienza. Ha riflettuto intensamente anche su etica, politica, religione. L’Italia perde un grande pensatore, mai banale. Ci restano le sue dense pagine”.

Intervista al filosofo italiano protagonista a Ragusa

Giulio Giorello, ”Il messaggio delle opere di Shakespeare è sempre attuale”

La vita del filosofo

Giulio Giorello divise i suoi interessi tra lo studio di critica e crescita della conoscenza con particolare riferimento alle discipline fisico-matematiche e l’analisi dei vari modelli di convivenza politica; dalle sue prime ricerche in filosofia e storia della matematica, i suoi interessi si erano poi ampliati verso le tematiche del cambiamento scientifico e delle relazioni tra scienza, etica e politica. La sua visione politica era di stampo liberal democratico e si ispirava, tra gli altri, al filosofo inglese John Stuart Mill.

Si occupò anche di storia della scienza – in particolare le dispute novecentesche sul “metodo” – e di storia delle matematiche (Lo spettro e il libertino). Nel 1981 curò con Marco Mondadori l’edizione italiana di Sulla libertà di John Stuart Mill. Giulio Giorello era ateo e scrisse al riguardo il libro Senza Dio. Del buon uso dell’ateismo.

© Riproduzione Riservata
Commenti