Lucca Comics

Dylan Dog, che cosa accadrà con il reboot della serie

Abbiamo intervistato Roberto Recchioni, responsabile editoriale della serie, per farci raccontare le novità che attendono l’indagatore dell’incubo dal numero 400 in poi

Ritornare alle origini attraverso il rinnovamento. Basterebbe questo ossimoro per sintetizzare la nuova linea editoriale che il curatore editoriale Roberto Recchioni ha deciso di far seguire a Dylan Dog, la “creatura” che lo stesso Recchioni ha ereditato dall’ideatore nel lontano 1986 Tiziano Sclavi, il quale dal numero 400 in poi, con un finale ricco di meta-significati tutto da leggere, se ne separerà definitivamente. In questa intervista Roberto Recchioni ci illustra le principali novità che attendono i fan della serie fin dai prossimi numeri in edicola a fine anno, i numeri 399 e 400, che porranno fine al famoso “Ciclo della Meteora” e porteranno dal 401 in poi ad un vero e proprio reboot della serie dell’indagatore dell’incubo, rinnovato sia nel look che nell’animo.

Come si arriva alla conclusione del “Ciclo della Meteora”?

E’ stato un percorso lungo, iniziato con “Spazio profondo”. Si tratta di un rinnovamento, ma anche di un ritorno a un certo tipo di attitudine di Dylan Dog. E’ stato un lavoro lungo, abbiamo provato tanti “voci” diverse di autori che si sono avvicendati mensilmente, provando autorialità diverse nelle storie. E’ stato un discorso pianificato con Tiziano Sclavi, ideatore di Dylan Dog nel 1986, per ridare un certo movimento a Dylan Dog, il quale deve essere una pietra rotolante, il “muschio” non gli fa bene.

Cosa accadrà dal numero 401 in poi?

Già a partire dal 399 ci sono storie scritte da me che comporranno un primo arco narrativo di questo “nuovo Dylan”. Il Dylan del “post 400” è un Dylan simile ma diverso, che riprende alcuni concetti iniziali del Dylan di Tiziano Sclavi, rispolvera Gnaghi, personaggio che era la spalla di Francesco Dallamorte (prodromo di Dylan Dog), sposta alcuni personaggi, mescolando alcune cose vecchie con altre nuove. E’ un Dylan reinventato, possiamo definirlo un vero e proprio reboot della serie.

Tra i personaggi classici, rivedremo anche Bloch e Groucho?

Bloch si, Groucho non come ve lo aspettate…

Complice il Lucca Comics, alcuni fan della serie hanno già potuto leggere alcune delle novità presenti nei prossimi numeri. Cosa vuoi dire ai lettori fan della serie che iniziano già a storcere il naso?

Chi sta parlando molto è chi le storie non le ha lette o ha letto solo alcune interviste o titoli di giornali e visto anteprime di copertine. In realtà i commenti da parte di chi ha letto le storie in anteprima sono molto più positivi e caldi, maggiormente meditati.

© Riproduzione Riservata