Sei qui: Home » Libri » Come la pandemia ha influito sul mercato del libro in Europa
Il rapporto

Come la pandemia ha influito sul mercato del libro in Europa

La Federazione degli Editori Europei (FEP) ha pubblicato rapporto su quali siano stati gli effetti del Coronavirus sul mercato letterario

La Federazione degli Editori Europei pubblica un nuovo rapporto sulle conseguenze della crisi del Covid-19 per il mercato del libro in Europa. Abbiamo così una panoramica della situazione dopo un anno dall’inizio della pandemia. Il rapporto si basa su una sintesi delle tendenze nazionali condivise con la FEP dai suoi 29 membri. La FEP aveva già pubblicato un primo rapporto nel luglio 2020.

 

I commenti del presidente e del vicepresidente

Il presidente Peter Kraus Vom Cleff ha dichiarato: “il lato positivo è che i cittadini europei hanno letto più libri durante questi ultimi mesi e spero sinceramente che questo durerà nel tempo. Meno ottimistica è la situazione di molti editori europei colpiti da mesi di lockdown, e la cancellazione di fiere del libro e festival letterari. Diversi paesi se la sono cavata meglio del previsto con la combinazione di un mercato dinamico e del sostegno dello Stato con sgravi e supporti. Invito tutti i governi d’Europa a fare in modo che un settore editoriale culturalmente diversificato superi insieme la crisi. Essi possono essere strumentali nel fornire finanziamenti dove necessario e promuovendo le politiche più adatte, compreso il dichiarare i libri “prodotti” essenziali.”

Il mercato del libro

Ricardo Franco Levi, vicepresidente della FEP ha aggiunto: “Leggendo questo rapporto, non posso che congratularmi con le autorità italiane per aver prestato così tanta attenzione ai libri. Con tutto il sostegno che hanno dato a tutta la catena, hanno permesso a tutti noi di superare quest’ultimo anno. in questo modo un maggior numero di libri ha raggiunto i cittadini italiani. Sono felice che siamo stati in grado di ispirare i nostri colleghi e i loro governi in questo senso. Mi unisco al collega Peter per lanciare un appello a tutti i governi europei affinché prestino la massima attenzione nei prossimi mesi, facendo in modo che nessuno rimanga indietro”.

Il rapporto completo è disponibile sul sito ufficiale della FEP

© Riproduzione Riservata