Com’è cambiato il mercato del lavoro con l’avvento delle nuove tecnologie

Ci parla di questo argomento Tommaso Barone, esperto in Sicurezza nei luoghi di lavoro, nel suo libro “Il Lavoro Illuminato”
Com'è cambiato il mercato del lavoro con l'avvento delle nuove tecnologie

MILANO – La rivoluzione tecnologica e l’avvento di Internet hanno profondamente mutato la storia dell’umanità, così come il digitale ha cambiato e sta cambiando l’uomo e la società in cui viviamo. Per questo motivo, anche nel contesto economico e culturale globale odierno, l’offerta formativa deve disporsi ed essere erogata contemporaneamente e tempestivamente in punti diversi, anche distanti tra loro. Tale argomento è stato già affrontato nel libro “Il Lavoro Illuminato” di Tommaso Barone, pubblicato nel 2016. Tommaso Barone è il fondatore dell’Istituto I.CO.TE.A. ed Esperto in Sicurezza nei luoghi di lavoro, specializzato in particolare nella Consulenza per Istituti scolastici di ogni ordine e grado. Abbiamo avuto l’opportunità di fargli qualche domanda per approfondire l’argomento.

Partiamo dal titolo: in cosa consiste il “Il Lavoro Illuminato”?

Il “Lavoro Illuminato” nasce come risposta a un contesto economico e culturale globale che ha cambiato profondamente il modo in cui l’offerta formativa deve disporsi e deve essere erogata. Il lavoro diventa “illuminato” quando c’è la formazione, la “luce”, la strada da seguire, è invece proprio l’innovazione, la nuova tecnologia. Non si può pretendere che la formazione non segua la nuova rivoluzione digitale.

Com’è cambiato il mercato del lavoro negli ultimi anni?

Le amministrazioni pubbliche, le aziende private, tutto il mercato del lavoro oggi è organizzato in rete. L’avvento di Internet ha introdotto nuove professioni, trasformando anche quelle tradizionali. Il Web ha creato nuove opportunità di lavoro e sviluppato settori che fino a qualche tempo fa nemmeno esistevano, dirigendo la sua attenzione verso le nuove tecnologie digitali. Questo influisce anche sul processo formativo che si estende al di là dei limiti spazio-temporali imposti dai tradizionali sistemi educativi.

Quale ruolo rivestono le nuove tecnologie all’interno di questo nuovo scenario?

Le nuove tecnologie informatiche e del Web hanno aperto la strada alla formazione e-learning, sistema di formazione a distanza che si fonda proprio sull’uso di Internet e delle risorse telematiche. L’uso delle nuove tecnologie migliora la qualità dell’apprendimento, facilitando l’accesso a risorse e servizi: la formazione utilizza il virtuale e il corsista diventa del tutto autonomo nella gestione della sua didattica.

Quali sono i segreti per essere valorizzato nel mercato del lavoro?

Le caratteristiche fondamentali che, a mio avviso, dovrebbe possedere chi vuole inserirsi oggi nel mondo del lavoro sono flessibilità e versatilità: la flessibilità lavorativa comprende un costante miglioramento delle proprie conoscenze, mentre la versatilità è la capacità di adattarsi alla realtà lavorativa e ai cambiamenti nel proprio contesto di lavoro.

Non solo competenze, ma anche salute: quanto è importante la sicurezza nei luoghi di lavoro?

La salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro sono una delle possibili risposte alla continua evoluzione della nostra società. Sempre più spesso si sente parlare di infortuni sul lavoro o di malattie professionali: la formazione, in questo caso, è una delle misure di prevenzione più adeguate per ridurre le occasioni di rischio. La formazione aumenta la sicurezza.

© Riproduzione Riservata

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here