LIBRI - Punto di riferimento per la cultura torinese

Circolo dei lettori di Torino, da 10 anni punto d’incontro per gli amanti della cultura e dei libri

In quasi dieci anni il Circolo dei lettori di Torino in via Bogino 9, nel barocco Palazzo Graneri della Rocca, è diventato un punto di incontro e di riferimento per i torinesi e non solo loro amanti della cultura e dei libri...

TORINO – In quasi dieci anni il Circolo dei lettori di Torino in via Bogino 9, nel barocco Palazzo Graneri della Rocca, è diventato un punto di incontro e di riferimento per i torinesi e non solo loro amanti della cultura e dei libri. Il mondo va avanti e le cose cambiano, e il Circolo dei lettori, rimanendo fedele alla sua vocazione di luogo di cultura per tutti, cambia alcune cose, per diventare ancora più inclusivo, rispettando l’evoluzione del libro e della cultura, con al timone la nuova direttrice Maurizia Rebola.

 

RAGGIUNGERE I GIOVANI LETTORI – A proposito di questa nuova vita per il Circolo la stessa Maurizia Rebola ha dichiarato: Vogliamo raggiungere le famiglie, i lettori in erba, i bambini e i ragazzi: un target da valorizzare in quanto radice del nostro avvenire culturale. Per questo investimento il Circolo dei lettori punta sul nuovo progetto La Casa delle storie, che si propone come un incubatore di futuro: la narrazione di avventure, diversità, di mondi e conoscenze lontane, è l’ideale per coinvolgere in un circolo virtuoso di lettura e crescita. Ed è vincente anche nel veicolare una comunicazione più contemporanea, diretta: che si serve, certo, del digitale, di siti e social network, ma anzitutto vive di contenuti. Quelli sempre attuali delle storie, che nel loro essere senza tempo hanno il potere di saper parlare al cuore dei lettori di ogni epoca, luogo e origine”.

 

GLI APPUNTAMENTI – Per cui ogni sabato dalle 15 e 30 spazio per le famiglie con la Festa delle storie, laboratori sulle fiabe classiche rilette, a cui segue alle 16 e 30 Storie in cerchio per i lettori adulti che si racconteranno oralmente vicende più o meno note di libri. Per aiutare chi va in libreria a orientarsi in mezzo alle proposte editoriali, ogni mercoledì sera appuntamento con Good Book, un appuntamento dedicato agli autori e autrici esordienti, per far conoscere le loro opere. Inoltre, musica con le Sound Lectures, che mettono al centro la musica e le installazioni artistiche, mentre il Circolo dei lettori entra a pieno titolo nel Web 2.0, coinvolgendo sempre di più i social network.

 

OLTRE TORINO – Il Circolo dei lettori non vuole essere solo a Torino e vuole coinvolgere altri luoghi della Regione, come la caffetteria del Complesso Monumentale Broletto di Novara. In questo nuovo luogo sono organizzati gruppi di lettura e eventi, per creare un nuovo punto di aggregazione per chi, per motivi logistici, è impossibilitato a venire nel capoluogo piemontese.

 

Elena Romanello

 

16 marzo 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti