Catena Fiorello, “L’amore ci rende eterni e immutabili”

Il nuovo libro "L'amore a due passi" della scrittrice siciliana ci insegna come in amore non importino le differenze di età
Catena Fiorello,

MILANO – Quando non credi più nell’amore, nella coppia, hai bisogno anche di bellezza e calore umano. Elementi che non mancano in Salento ed in Sicilia secondo Catena Fiorello, autrice del libro “L’amore a due passi“. Un libro che ci insegna tante cose, una su tutte: non bisogna definire e classificare le persone in base all’età. All’amore non importa…

 

Come nasce la storia del libro ”L’amore a due passi”?

In un caldissimo agosto di due anni fa, mi trovavo da sola a casa a Roma, e mentre osservavo alcuni condomini del palazzo dove abito ritirare la posta con un’espressione afflitta e triste, mi sono domandata – quando è che la solitudine prende il sopravvento nella nostra vita? E sopratutto, cosa possiamo fare per dare nuova linfa alle nostre giornate?  E allora a quelle persone sole ho voluto dare una chance e farle brillare di una nuova felicità inattesa.

 

Hai dedicato a tua madre Sara questo libro. E’ stata ispiratrice la sua figura per la protagonista del libro?

Non tanto questo, quanto il suo entusiasmo nel leggere il romanzo quando era ancora in bozze. Mi ha fatto il più bel complimento che potessi ricevere: mi sento come se fossi lì con Orlando e Marilena. Insomma, mi ha rassicurata, facendomi capire  di essere riuscita ad avvicinarmi alla realtà di due persone con quelle caratteristiche. E per me non è stato poco.

 

La storia dei protagonisti si sviluppa nel Salento. Come mai questa scelta? Cosa ti ha affascinato di questa terra?

Perché il Salento è la cornice perfetta per raccontare la storia di un amore, ma sopratutto di una rinascita. Quando non credi più nell’amore, nella coppia, hai bisogno anche di bellezza e calore umano, e in Salento, come in Sicilia, questi due elementi non mancano. Io vivo tra Roma e Lecce, e il sud della Puglia lo conosco bene. Si rimane incantati da quelle atmosfere, credetemi.

 

C’è un’età particolare per innamorarsi?

Durante una presentazione a Perugia, ho detto – Chi ama, chi si innamora, perde la propria cognizione anagrafica. E la fa perdere anche a chi lo osserva. Ed è proprio così. Il sentimento supremo per eccellenza ci dà la grazia che serve per apparire eterni e immutabili. L’amore è un bene inalienabile, a qualunque età, ecco perché non bisogna mai fare l’errore di definire e classificare le persone in base all’età. All’amore non importa. Invece siamo noi che diventiamo ridicoli quando cerchiamo di classificare le coppie in base a un corpo perfetto o ai loro capelli bianchi.

ACQUISTA "L'amore a due passi" di Catena Fiorello QUI
© Riproduzione Riservata