La strega

Camilla Lackberg, “Quello dello scrittore è un lavoro come gli altri”

La celebre scrittrice svedese è in libreria con "La strega", la nuova avventura che vede protagonisti l'ispettore di polizia Patrik Hedstrom e la scrittrice Erica Falck
Camilla Lackberg, “Quello dello scrittore è un lavoro come gli altri”

MILANO – “Essere un autore non significa soltanto trovare l’ispirazione: occorre dedicare del tempo alla scrittura, come per qualsiasi altro lavoro”. Lo sa bene Camilla Lackberg, la scrittrice svedese autrice di gialli di successo in tutto il mondo, da poco in libreria con “La strega“, il suo nuovo giallo con protagonisti l’ispettore di polizia Patrik Hedstrom e la scrittrice Erica Falck sullo sfondo di Fjallbacka, la sua città natale.

 

Anche questo romanzo si svolge a Fjallbacka, come gli altri. Come mai questa scelta? Gli abitanti ne sono contenti?

Penso che sia il contrasto tra le serene, i paesaggi bellissimi ed i crimini terribili e spaventosi a rendere Nordic Noir così divertente da scrivere! Fjällbacka è un tale idillio e da quando sono cresciuta li conosco l’ambiente circostante, permettendomi quindi di creare più facilmente una trama dinamica. Inoltre le comunità più piccole, come Fjällbacka, tendono ad essere molto coinvolte e impegnate nei crimini commessi nella loro zona. Ciò rende interessante lavorare nella creazione della trama.

 

Che consigli si sentirebbe di dare ad aspiranti scrittori di gialli?

Penso che il miglior consiglio oltre a credere in se stessi e nella propria storia sia quello di prendersi effettivamente del tempo per scrivere ed iniziare a farlo. Essere un autore è più che semplicemente trovare l’ispirazione, va oltre la propria ambizione. Sedersi e stare ore a scrivere, a prescindere se ti senti ispirato o no quel giorno, è un lavoro come qualsiasi altro.

 

Ora è una scrittrice di successo, i suoi libri sono bestsellers ma ho letto che all’inizio si faceva pubblicità da sé nelle librerie; che consiglio darebbe agli scrittori che vogliono lanciare un loro libro? Ci racconterebbe un episodio legato a quella fase della sua carriera?

Il panorama mediatico era molto diverso quando ho iniziato a scrivere. Oggi hai la possibilità di costruire la tua piattaforma e il tuo canale, attraverso il quale puoi comunicare, trovare ispirazione, promuovere il tuo lavoro e interagire con i tuoi lettori. Puoi raggiungere milioni di persone in tutto il mondo. Ho trovato questo estremamente utile. Vorrei avere il tempo di visitare ogni libreria, città e paese per incontrare i miei lettori ma purtroppo questo non è possibile. I social media, in particolare Instagram, mi hanno dato la possibilità di parlare con i miei lettori.

© Riproduzione Riservata
Commenti