Libri da leggere

Camilla Läckberg, 6 consigli di lettura dalla scrittrice svedese

Da Agatha Christie al premio Pulitzer Donna Tartt, ecco 6 consigli di lettura dalla scrittrice svedese Camilla Läckberg
libri-camilla-lackberg

La scrittrice svedese di gialli Camilla Läckberg ha scritto 10 thriller ambientati nella sua piccola città natale, e i libri hanno venduto 23 milioni di copie in tutto il mondo. Nel suo nuovo romanzo, La gabbia d’oro, una donna cerca vendetta contro il suo ricco marito sprezzante. Sul magazine The Week, la scrittrice consiglia 6 letture che sono state per lei particolarmente significative. Ecco, quali sono. 

Ninna nanna di Leïla Slimani 

“Un romanzo brillante che ti penetra in profondità”, commenta Camilla Läckberg. “Il vincitore del Prix Goncourt in Francia nel 2016 è un must per ogni fan della suspense psicologica. Slimani ha basato il suo lavoro su una vera storia di omicidio”.

Quando arriva il secondo figlio, Myriam decide di riprendere a lavorare. È una scelta sofferta, ragionata, discussa a lungo con Paul, il marito, eppure imprescindibile, e appena si presenta l’occasione la neomamma la afferra con tenacia e torna alla sua professione di avvocato. Adesso però serve una tata per Mila e Adam. Sarà una selezione severa, nessuno affida di buon grado i propri figli a una sconosciuta. Poi un giorno nell’appartamento dei Masse entra Louise: luminosa, solare, dolce, e i bambini, soprattutto Mila, sembrano sceglierla prima dei genitori. È l’incastro perfetto dell’ultima tessera di un puzzle. La donna guadagna l’affetto incondizionato dei piccoli e la gratitudine di Myriam e Paul, trasforma la casa in un incanto, li vizia anticipando ogni loro necessità. Finché questo rapporto di dipendenza, come tutte le dipendenze, non si incrina, mostrandosi eccessivo, non si rivela sbagliato e infine deraglia rovinosamente. 

Dio di illusioni di Donna Tartt

“Probabilmente uno dei migliori libri mai scritti – commenta Camilla Läckberg -. Non ricordo quante volte ho riletto questo fantastico romanzo. È incredibile come Tartt eccella su così tanti livelli: la scrittura, la storia, la galleria di personaggi: l’elenco può continuare all’infinito”.

Un piccolo raffinato college nel Vermont. Cinque ragazzi ricchi e viziati e il loro insegnante di greco antico, un esteta che esercita sugli allievi una forte seduzione spirituale. A loro si aggiunge un giovane piccolo borghese squattrinato. In pigri weekend consumati tra gli stordimenti di alcol, droga e sottili giochi d’amore, torna a galla il ricordo di un crimine di inaudita violenza. Per nascondere il quale è ora necessario commetterne un altro ancora più spietato…

Assassinio su Oriente Express di Agatha Christie

“Non so quanti anni avevo quando ho letto questo romanzo per la prima volta, ma so – dice Camilla Läckberg – che è diventato parte della mia fondazione come scrittrice di criminalità”.

Salito a bordo del leggendario Orient Express, l’impareggiabile investigatore Hercule Poirot è costretto a occuparsi di un efferato delitto. Mentre il treno è bloccato nella neve, infatti, qualcuno tra i passeggeri pugnala a morte il ricco signor Ratchett. Evidentemente l’assassino deve nascondersi fra i viaggiatori, ma nessuno di loro sembra avere motivo per commettere il crimine. Un’indagine complicata attende l’infallibile detective. 

L’ultimo teorema di Fermat di Simon Singh

“Questo libro è perfetto per i nerd come me – scrive Camilla Läckberg -. Ma è anche una storia accattivante su una secolare ricerca umana della verità. Diversi matematici hanno provato e non sono riusciti a fornire prova del teorema, proposto nel 1637 da Pierre de Fermat. Nessuno ci riuscì fino al 1995, quando fu provato da Andrew Wiles, un matematico inglese a Princeton”.

Nel 1665 Pierre de Fermat, uno dei più geniali innovatori della teoria dei numeri, morì portando con sé la soluzione del suo ultimo quesito aritmetico. In una nota all’Arithmetica di Diofanto di Alessandria, scrive: “È impossibile separare un cubo in due cubi, o una potenza quarta in due potenze quarte, o in generale, tutte le potenze maggiori di due come somma della stessa potenza. Dispongo di una meravigliosa dimostrazione di questo teorema, che non può essere contenuta nel margine troppo stretto di una pagina”. Con questa breve frase era stata lanciata una delle sfide più impegnative nell’ambito delle dimostrazioni matematiche. Fino a quando, nell’estate del 1993, Andrew Wiles, matematico inglese della Princeton University, ha dichiarato di averlo risolto. 

La saga di Terramare di Ursula Le Guin

“Questo libro è una lettura straordinaria per adolescenti e adulti. Ho amato completamente il percorso di crescita del giovane mago di talento, così come le cinque voci successive nel ciclo terrestre di Le Guin”.

Nel mondo incantato di Terramare, fatto di arcipelaghi e di acque sconfinate, un ragazzo si mette in viaggio verso l’isola di Roke e la sua Scuola di maghi, dove apprenderà le parole per sconfiggere creature favolose, guarire i malati, governare gli elementi, piegare gli uomini e la natura al proprio volere. “Sparviere” è il soprannome con cui lo conoscono al villaggio, Ged il nome segreto da rivelare solo agli amici fidati. E di amici Ged ne avrà certo bisogno, per superare indenne il lungo, avventuroso apprendistato che lo condurrà all’estremo limite del mondo.

Quello che ho amato di Siri Hustvedt

“Hustvedt è una scrittice di grande talento che ammiro molto. Il suo terzo romanzo ripercorre l’intreccio di due famiglie artistiche di New York City in 25 anni”. 

Nel 1975 lo storico dell’arte Leo Hertzberg scopre un ritratto di donna di un artista sconosciuto. Rintracciato l’autore, Bill Wechsler, intreccia con lui un’amicizia lunga una vita. Le loro due mogli, Erica e Lucille, partoriscono lo stesso anno; le famiglie vivono nello stesso edificio a SoHo e trascorrono le vacanze insieme. Quando i figli diventano quattro, Bill divorzia da Lucille e sposa Violet, amata in segreto da Leo. Le due coppie, unite dall’amore per l’arte e la letteratura condividono più di vent’anni di successi e tragedie. 

© Riproduzione Riservata
Commenti