Bookcity 2019

Bookcity 2019, ecco i 10 appuntamenti da non perdersi

Inizia Bookcity, il festival letterario milanese dedicato ai libri e al loro mondo. Ecco una pratica guida per gli eventi da non perdere
Bookcity 2019, ecco i 10 appuntamenti da non perdersi

Finalmente è giunto il momento: Bookcity ritorna per l’ottavo anno, con un programma come sempre molto ricco, contraddistinto da voci autorevoli, mai banali e interessanti. Bookcity è il festival letterario milanese, che ha per protagonisti i libri. Dalla presentazione di nuovi romanzi, alla discussione di temi sociali e politici importanti, agli incontri dedicati alla scrittura creativa e al mondo dell’editoria. Moltissimi eventi distribuiti nelle giornate da giovedì 14 novembre a domenica 17, in ogni angolo di Milano, incluse case private, aeroporti, stazioni, librerie, grandi palazzi e istituzioni, università e carceri. La serata d’inaugurazione, come ogni anno, si terrà al Teatro Dal Verme con ospiti molto speciali. 
Abbiamo selezionato i 10 eventi ed esperienze più interessanti e con gli ospiti più attesi, a cui non dovete assolutamente mancare! 

Dalla migrazione dei popoli alle migrazioni delle idee: libri e librai come mediatori, con Massimo Gramellini e Gianrico Carofiglio

Venerdì 15 novembre, ore 17.30

Unione Confcommercio Milano

OUT-AUT: per includere oltre pregiudizi e luoghi comuni sull’autismo

Venerdì 15 novembre, ore 15.00

Università Cattolica del Sacro Cuore

La tavola rotonda, organizzata dal Centro Studi e Ricerche sulla Disabilità e la Marginalità (CeDisMa) dell’Università Cattolica con la “Fondazione La Comune – Impresa Sociale”, ha lo scopo di avviare una riflessione sulle caratteristiche di un possibile, necessario e concreto approccio inclusivo rivolto alle persone con disturbi dello spettro autistico. Lavorando bene sin dai primi anni di scuola, si ha l’opportunità di creare le premesse per la costruzione di un autentico progetto di vita, fondato sulle reali potenzialità di ciascun individuo e della rete a cui appartiene. Oggi più che mai, infatti, la società necessita di una pluralità di punti di vista che garantisca libertà di valutazione e pensiero.

Sabato 16 novembre, ore 16.30

Castello Sforzesco

Il pittore di anime segna il grande ritorno di Ildefonso Falcones che, per la prima volta, racconta i luoghi del modernismo di inizio Novecento a Barcellona, trasportandola in un mondo letterario segnato da roghi, tensioni sociali e arte. L’autore de La Cattedrale del Mare racconta gli anni che vedono protagonisti artisti come Gaudí, Doménech e Puig, e quelli della rivoluzione industriale, dell’attivismo politico e dei contrasti con la Chiesa.
Attraverso le vicende di Emma e Dalmau perennemente in lotta contro una società che vorrebbe umiliarli ed emarginarli, Ildefonso Falcones accompagna i lettori nei turbolenti anni che sfociarono nelle sanguinose contestazioni anarchiche e anticolonialiste della Settimana Tragica.

Reading al buio con Stefania Auci

Sabato 16 novembre, dalle 11:00 alle 12:30

Istituto dei Ciechi di Milano

Fondazione LIA propone un format unico per far conoscere le diverse modalità di lettura possibili. Attraverso l’assenza di luce il Reading al buio annulla la distinzione tra chi legge con gli occhi, chi con le mani, chi con le orecchie. Scrittori e lettori con disabilità visiva leggono alternandosi, avvicinando il pubblico al tema dell’accessibilità. Un e-book accessibile può essere letto ingrandendo i caratteri, utilizzando il display braille o la sintesi vocale, permettendo alle parole di prendere for­ma nell’oscurità. E’ un’esperienza emozionale in cui le parole lette, toccate, ascoltate diventano il mezzo per stabilire nuove relazioni, per esprimere la propria identità e approfondire la scoperta dell’altro.

Domenica 17 novembre, ore 10.00

Orto Botanico di Brera

Alle 10 il primo appuntamento è all’Orto Botanico di Milano per “Piantare poesie”. Gli autori dei dieci migliori componimenti, selezionati dalla giuria, leggeranno i loro versi. “Poetry and the city” nasce da un’idea di Giuseppina Manin e Cristina Battocletti, con l’aiuto dei poeti Nicola Gardini, Giorgio Ghiotti, Vittorio Lingiardi e Vivian Lamarque. PoeTree è possibile grazie al sostegno di Luca Formenton, Stefano Jacini, Piergaetano Marchetti, RCCD studio legale.

The friendship tour, con Lee Child, Ken Follett, Kate Mosse e Jojo Moyes

Domenica 17 novembre, ore 11.00

Teatro Carcano

Quattro rock star della letteratura britannica incontrano i loro lettori in quattro grandi città europee. Solo poche settimane prima della data in cui la Gran Bretagna dovrebbe uscire dalla Comunità Europea, Jojo Moyes, Kate Mosse, Ken Follett and Lee Child saranno a Milano, Madrid, Berlino, e Parigi con un messaggio di amicizia e unione mentre il continente attraversa un momento di grande confusione e divisione.
I quattro scrittori condivideranno la scena per discutere del loro lavoro, degli autori a cui si sono ispirati e del loro desiderio condiviso di restare europei, qualunque sia il clima politico in Gran Bretagna, e risponderanno alle domande del pubblico. È un evento inedito, che celebra il potere delle grandi narrazioni di creare un terreno comune e condiviso. Offre un’opportunità unica per incontrare quattro autori britannici che continuano a ispirare e coinvolgere i lettori attraverso i confini.

André Aciman

Domenica 17 novembre, ore 16.30
Castello Sforzesco
 
Lo scrittore André Aciman, autore del libro Chiamami col tuo nome, da cui è stato tratto l’omonimo film, presenterà il suo nuovo libro: CercamiUna bella esperienza per conoscere e incontrare uno dei nostri scrittori preferiti, capaci di leggere e descrivere il cuore e le sue leggi. 

Un tram chiamato desiderio: storie di Milano da Duomo e Gratosoglio 

Sabato 16 novembre, ore 12.00 e 14.00

Domenica 17 novembre, ore 10.00, 12.00 e 14.00 

Partenza da Via Cesare Cantù

Un narrazione della città dai finestrini del Tram, alla scoperta di una geografia della memoria lungo la tratta della linea 3 che va da Duomo a Gratosoglio. ATM e Bookcity Milano, con la partecipazione della compagnia Atir, raccontano Milano da una diversa prospettiva, condividendo le storie delle persone e dei luoghi, intrecciando passato e presente in una narrazione teatrale inedita. Partendo dai ricordi di una coppia, interpretata magistralmente da due attori della compagnia teatrale che da molti anni lavora su quei territori, verrà messo in scena un grande omaggio alla città, ai suoi luoghi magici e alle vite che si sono susseguite in quasi un secolo di racconto e che lungo le rotaie dei tram parte dal passato e arriva al presente. 
© Riproduzione Riservata