GLI EVENTI PIU' IMPORTANTI

Bookcity 2015, 20 appuntamenti da non perdere (Parte 1)

Ecco tutti gli appuntamenti da non perdere tra dibattiti, lezioni, incontri con autori e presentazione di nuovi libri
Bookcity 2015, i 20 appuntamenti da non perdere (Parte 1)

Dal 22 al 25 ottobre 2015, dopo la straordinaria partecipazione di pubblico registrata nelle passate edizioni, anticipata per accompagnare la conclusione dell’Expo, torna BOOKCITY MILANO, manifestazione dedicata al libro e alla lettura e dislocata in tutta la città, dal Casello Sforzesco a Brera, passando per le librerie del centro.

 

Giovedì 22 Ottobre 

1) 10,30 (Università Cattolica del Sacro Cuore) “L’Italia raccontata dai media” con Fabio Fazio, Luca Doninelli, Aldo Grasso, Fausto Colombo e Ruggero Eugeni. Un approfondimento unico sul modo di raccontare la realtà da parte dei media con l’intervento di grandi protagonisti del mondo della comunicazione come il critico Aldo Grasso.

 

2) 20,30 (Area Ex Ansaldo – sala B, piano terra) “La magia della scrittura“, Isabel Allende in dialogo con Barbara Stefanelli. L’incontro che di fatto da il via a Bookcity 2015. Un evento imperdibile perché il sindaco Giuliano Pisapia consegnerà alla scrittrice Isabel Allende il Sigillo della città.

 

Venerdì 23 ottobre 

3) 17,00 (Castello Sforzesco, auditorium Gioco del Lotto) “Un figlio sulle tracce del padre” con Walter Veltroni, Luciano Fontana, Daria Bignardi e Massimo Recalcati. L’ex segretario del Pd Walter Veltroni parlerà del suo libro “Ciao” in cui dialoga con il padre scomparso prematuramente nel 1956, che non ha potuto conoscere di persona. Dal dolore per la lunga assenza scaturisce un ritratto vivido e appassionato.

 

4) 19,00 (Palazzo Reale, sala conferenze) “I tesori d’Italia. Da Bronzino a Caravaggio” lectio magistralis di Vittorio Sgarbi. La possibilità di ascoltare Vittorio Sgarbi che compierà un viaggio attraverso i tesori dell’arte italiana.

 

LEGGI ANCHE: BOOKCITY 2015, UNA MARATOWN CULTURALE TRA MUSICA E LIBRI 

 

Sabato 24 ottobre 

5) 11,00 (Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci, auditorium) “Sepùlveda racconta. In occasione dell’uscita del libro Storia di un cane che insegnò a un bambino la fedeltà” con Luis Sepùlveda e Luca Crovi. Un appuntamento in cui si parlerà della nuova favola di Sepulveda, che uscirà il 22 ottobre: Luis Sepulveda, una nuova favola in uscita il 22 ottobre

 

6) 14,30 (Castello Sforzesco, sala Viscontea) “La felicità di leggere. Presentazione dell’indagine sul rapporto tra lettura di libri e benessere” con Stefano Mauri, Luigi Spagnol, Ferruccio De Bortoli e Michele Addis.A seguire “IoScrittore: proclamazione dei vincitori” con Stefano Mauri, Luigi Spagnol, Eugenio Trombetta Panigadi, Claudio Semenza e Matteo Gamba, modera Antonio Prudenzano. I libri fanno bene e poco tempo fa vi abbiamo parlato di tutti i vantaggi che hanno gli amanti dei libri. All’incontro, diversi figure importanti, come Ferruccio De Bortoli, parleranno di quanto sia importante leggere.

 

7) 15,00 (Camera del Lavoro, sala Di Vittorio) “La sindrome degli occhi bassi” con Michele Serra e Marco Missiroli.

 

8) 16,30 (Laboratorio Formentini per l’editoria) “Breaking Bad contro Madame Bovary. Le serie TV sono meglio dei romanzi?” con Aldo Grasso, Donato Carrisi, Cinzia Scarpino e Luca Ussia, modera Raffaele Cardone. Questo incontro pone una domanda molto interessante a cui è difficile dare una risposta immediata. Le serialità televisiva ha, negli ultimi tempi, conquistato il cuore di molti e proprio i libri sembrano essersi adeguati dispiegandosi in saghe e più capitoli, fidelizzando e mantenendo viva la curiosità del lettore.

 

9) 17,00 (Castello Sforzesco, auditorium Gioco del Lotto) “L’Italia che resiste” con Aldo Cazzullo e Antonio Scurati, letture di Anna Nogara. Aldo Cazzullo racconta la storia di una Italia che resiste, di quella parte di Italia che cerca di rialzarsi oltre la crisi e che riparte. Il nostro capitale della bellezza e dell’arte, del design e della creatività è enorme e dobbiamo sfruttarlo a nostro favore.

 

10) 17,00 (EXPO Gate, spazio Sforza) “Con parole precise” lectio magistralis di Gianrico Carofiglio. Occuparsi del linguaggio pubblico e della sua qualità non è un lusso da intellettuali o una questione accademica. È un dovere cruciale dell’etica civile. Non è possibile pensare con chiarezza se non si è capaci di parlare e scrivere con chiarezza. Gianrico Carofiglio parla di questo delicato argomento attraverso il libro che ha scritto da cui prende il nome l’incontro.

 

LEGGI ANCHE: BOOKCITY 2015, GLI APPUNTAMENTI DA NON PERDERE (PARTE 2)

 

Articoli correlati: 

– Bookcity Milano, presentata l’edizione 2015 ricca di novità ed eventi

© Riproduzione Riservata
Commenti