LIBRI - Ecco le istruzioni d'uso per partecipare a BookCity

BookCity 2014, le sei regole per seguire al meglio la kermesse letteraria

Dal 13 al 16 novembre, Milano si trasformerà in un vero e proprio paradiso per tutti gli amanti lettori che, per tre giorni, potranno incontrare i propri autori preferiti, partecipare a mostre e workshop, incontrare grandi personalista del mondo dell’editoria...

Giovedì David Grossman aprirà ufficialmente BookCity, la kermesse letteraria milanese che renderà protagonisti i libri per tre giorni. Dal Castello Sforzesco al Teatro Dal Verme. Oltre 900 gli eventi in programma. Come sopravvivere?

MILANO – Dal 13 al 16 novembre, Milano si trasformerà in un vero e proprio paradiso per tutti gli amanti lettori che, per tre giorni, potranno incontrare i propri autori preferiti, partecipare a mostre e workshop, incontrare grandi personalista del mondo dell’editoria. In programma, anche quest’anno, ci sono ben 900 eventi. La mole di lavoro, per addetti a lavori e per gli appassionati lettori, è davvero molta. Come ci si organizza quindi per partecipare a BookCity? Ecco qui alcune regole di sopravvivenza.

IL PROGRAMMA  – Chi ci sarà a BookCity 2014? Quali autori bisogna seguire? Anche quest’anno il programma ufficiale della kermesse letteraria è davvero corposo, sarà sicuramente impossibile seguire tutti gli eventi (ma qualcuno ci proverà) come districarsi quindi tra autori, mostre, eventi e worshop? Il primo consiglio è quello di studiare bene il sito ufficiale di BookCity dove sono elencati tutti gli appuntamenti in programma dal 13 al 16 di novembre, divisi per aree tematiche. Scegliete il vostro campo d’azione e cominciate a prendere appunti su dove andare, come arrivare, e a che ora presentarsi. Il lavoro comincia così ad essere molto più semplice.

IL PROGRAMMA CARTACEO – Se non avete il tempo di studiarvi il sito, ma preferite farvi portare in giro per Milano dal vostro istinto letterario, allora ritirate subito il Programma Cartaceo che sarà distribuito in tutte le principali zone della città.  Giorno per giorno, potrete scegliere l’evento a cui partecipare.

ATTENZIONE AGLI ORARI – A BookCity parteciperanno molti scrittori di grande calibro come Wilbur Smith, David Grossman o Dario Fo. Sicuramente saranno tantissime le persone che parteciperanno al loro evento quindi è bene presentarsi all’appuntamento con un po’ di anticipo perché in alcune location i posti sono limitati. Per esempio al Castello Sforzesco dove è consigliabile presentarsi almeno 45 minuti prima.

INFO POINT – Troppa gente, troppi eventi….siete entrati nel pallone? Non fatevi prendere dal panico. Se non sapete come raggiungere una location o non vi ricordati a che ora inizia l’incontro con uno scrittore, fate riferimento agli Info Point. Al Castello Sforzesco, cuore pulsante della manifestazione, ce ne saranno due: uno collocato sotto la Torre dei Filarete, l’altro davanti all’ingresso dei Musei.

BOOKCITY SOCIAL – Sarà difficile seguire tutti e 900 gli eventi in programma. Segnatevi quelli che per voi sono di fondamentale interesse, per gli altri, affidatevi ai social: BookCity sarà infatti attiva su twitter con l’hashtag #BCM14 con l’account @bookcitymilano e anche sulla pagina Facebook. Qui potrete godere di quello che personalmente non siete riusciti a vedere.

PUNTO DI VISTA TEEN – BookCity quest’anno darà spazio ai giovani con “Giornale dei ragazzi”, il primo magazine legato alla kermesse letteraria dove ben 85 studenti  racconteranno il festival in diretta sul sito e su Instagram

 

12 novembre 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti