Dal tronco di una quercia malata crea una minuscola biblioteca

È successo nell'Idaho negli Stati Uniti, una donna decide di salvare una quercia dall'abbattimento creando una piccola biblioteca all'interno del tronco
Dal tronco di una quercia malata crea una minuscola biblioteca

MILANO – Sharalee Armitage Howard ha creato una piccola meraviglia nel giardino di casa sua, a Cour d’Alene nell’Idaho, Stati Uniti. Da una quercia centenaria ormai talmente malata da dover essere abbattuta, Sharalee ha ricavato una minuscola biblioteca scavando l’interno del tronco. Ha aggiunto un tetto, la luce elettrica e alcuni volumi, per quanto permettano gli spazi, e ora la Little Free Library è finalmente aperta al pubblico.

biblioteca quercia

L’idea

Sharalee racconta in un post su Facebook come è nato questo originalissimo progetto. Tutto è iniziato a dicembre, quando la sua famiglia ha iniziato a ventilare l’ipotesi di abbattere la gigantesca quercia del giardino di casa. La quercia ha ben 110 anni ed era malata da tempo, già aveva perso molti rami e l’interno era marcito. L’unica soluzione possibile immaginata dai suoi familiari era l’abbattimento. Sharalee ha colto l’occasione per coronare uno dei suoi sogni di sempre: creare una piccola biblioteca, uno spazio dove poter condividere libri e cultura.

Il suo post su Facebook è diventato virale, con più di 700.000 condivisioni e altrettanti likes. Sostenuta dall’appoggio della rete, Sharalee si è dedicata alla pulizia della quercia, tagliando i rami morti e scavando l’interno del tronco. Dopodiché ha aggiunto degli scalini, per facilitare l’ingresso, e un piccolo tetto. Infine, l’allacciamento dell’elettricità e – soprattutto – i libri.

little free library quercia biblioteca

 

Ora la biblioteca è ufficialmente aperta, registrata e funzionante. Il suo nome è Little Free Library, ed è entrata a far parte delle ormai numerosissime Little Free Libraries degli Stati Uniti, ovvero piccoli spazi bibliotecari gratuiti creati da privati. «Grazie a tutti per l’affetto e gli apprezzamenti sulla nostra piccola biblioteca gratuita. È bellissimo sapere che ci sono così tante persone pronte ad apprezzare quanto l’arte in ogni sua forma renda il mondo un posto più bello per vivere», dice Sharalee su Facebook. Ed è proprio così.

 

© Riproduzione Riservata