125 anni della New York Public Library

New York Public Library, ecco i 10 libri più prestati di sempre dal 1895 a oggi

La meravigliosa e più antica biblioteca di New York compie 125 anni e per l'occasione ci svela la classifica dei libri più prestati di sempre. A dominare l'elenco i libri per l'infanzia, mentre al primo posto...
new-york-public-library

Dalla fondazione della New York Public Library nel 1895, milioni di libri sono stati prestati, attraversando in lungo e in largo la città di New York per decenni e decenni. In occasione del suo 125esimo anniversario, una squadra di esperti ha attentamente valutato una serie di fattori chiave per determinare quali siano i libri più prestati di sempre. Da qui la scoperta che nella classifica dei libri più prestati di sempre dominano, oltre ai grandi classici, i libri dedicati all’infanzia. 

 

La classifica dei 10 libri più prestati

In stampa e nel catalogo della Biblioteca ininterrottamente dal 1962, “The Snowy Day” (Un giorno di neve) di Ezra Jack Keats svetta al primo posto della classifica con 485.584 uscite dalla pubblicazione nel 1962. La favola racconta di un bambino afroamericano che per la prima volta si trova in mezzo a una nevicata. L’avventura del piccolo Peter “è uno di primi esempi di diversità nella letteratura per l’infanzia”, ha commentato la Library in una nota che accompagna la classifica.

[amazon_link asins=’B00ADUGET8′ template=’ProductCarousel’ store=’libreriamo-21′ marketplace=’IT’ link_id=’fbd19164-a2cd-4c74-b383-098fdcd98a23′]

Secondo in lista è il leggendario “Cat in the Hat” di Dr. Seuss, preso in prestito per ben 469.650 volte. Popolare e considerato innovativo quando fu pubblicato per la prima volta nel 1957, The Cat in the Hat è sempre richiesto dalla Biblioteca.  I genitori lo ricordano con affetto e lo leggono ai loro figli, e le sue 236 parole in rima sono sempre deliziose.

[amazon_link asins=’8809793447′ template=’ProductCarousel’ store=’libreriamo-21′ marketplace=’IT’ link_id=’0ee3d065-14ba-4be4-91c5-f27fbcb72c0c’]

Al terzo posto c’è “1984” di Orwell, da sempre e regolarmente nelle liste di lettura delle scuole superiori fin dalla sua pubblicazione nel 1949. Il suo fascino universale e la sua lunghezza relativamente breve lo rendono popolare e adatto anche ai lettori meno tenaci.  Il libro ha anche visto picchi di popolarità basati sul clima sociopolitico in continua evoluzione degli Stati Uniti. La recente popolarità della narrativa distopica (come The Hunger Games Trilogy) ha aumentato l’interesse per questo classico del genere.

[amazon_link asins=’8804668237′ template=’ProductCarousel’ store=’libreriamo-21′ marketplace=’IT’ link_id=’56aee132-e0c0-4cea-9547-3547e249a719′]

Al quarto posto un altro libro per bambini. “Nel Paese dei Mostri Selvaggi” di Maurice Sendak è stato prestato per 436.016 volte. La storia fantasiosa di Max e delle sue avventure con Wild Things (spesso elogiata per aver trasmesso in modo creativo come i bambini affrontano le loro emozioni) è stata stampata dal 1963. Le bellissime illustrazioni del libro aiutano a catturare l’immaginazione di adulti e bambini, motivo per cui, dopo tutti questi anni, Max regna ancora.

[amazon_link asins=’8845932036′ template=’ProductCarousel’ store=’libreriamo-21′ marketplace=’IT’ link_id=’8e5e713a-ab70-42e8-8e53-02f0898ca22d’]

In quinta posizione c’è “Il buio oltre la siepe” di Harper Lee, prestato per ben 422.912 volte. Il romanzo ebbe un successo immediato quando fu pubblicato per la prima volta nel 1960, e da allora è stato uno dei preferiti nelle liste di lettura delle scuole superiori e medie. Il libro è stato anche trasformato in un film e un’opera teatrale. 

[amazon_link asins=’8807881551′ template=’ProductCarousel’ store=’libreriamo-21′ marketplace=’IT’ link_id=’a961ff5e-eb40-4391-b6f2-54543c0c3df7′]

A seguire un altro libro per bambini, “La Tela di Carlotta” di E.B. White, prestato 337.948 volte. La storia di questa bambina è diventata un vero e proprio classico, leggibile a diversi livelli di profondità. Infatti, se per i bambina questa è la storia di una fattoria magica popolata di simpatici personaggi, per gli adulti costituisce un’occasione di riflessione sul tema dell’amicizia.  In stampa dal 1952, la (relativamente breve) storia dell’amicizia tra Wilbur e Charlotte ha toccato le corde dei lettori di generazione in generazione. 

[amazon_link asins=’8804607734′ template=’ProductCarousel’ store=’libreriamo-21′ marketplace=’IT’ link_id=’72172504-9ed5-457f-a083-fd804a245afe’]

Al settimo posto c’è, invece, un grande classico. Stiamo parlando di “Fahrenheit 451” di Ray Bradbury, prestato 316.404  volte. Fra i titoli sempre presenti nelle liste di lettura delle scuole superiori, il romanzo – relativamente breve – del 1953 continua ad essere uno dei titoli più popolari della Biblioteca ogni anno. Come nel 1984, Fahrenheit 451 vede picchi di popolarità in base agli eventi attuali e ha visto un picco recente insieme alla popolarità nella narrativa distopica. 

[amazon_link asins=’8804665297′ template=’ProductCarousel’ store=’libreriamo-21′ marketplace=’IT’ link_id=’a6aa77c7-f314-4108-a315-090fe10023c2′]

Segue “How to win a friend and influence people”, prestato 284.524 volte. In circolazione dal 1936, “Come trattare gli altri e farseli amici” di Dale Carnegie è uno dei libri più venduti di tutti i tempi. Tutti conoscono questo libro: è quasi sempre consigliato alle persone che cercano di migliorare sul lavoro o nella vita ed è scritto con un tono accessibile e di buon senso che fornisce non solo consigli ma anche conforto. 

[amazon_link asins=’8845296083′ template=’ProductCarousel’ store=’libreriamo-21′ marketplace=’IT’ link_id=’a61992d6-231b-495c-87de-2b61c0a830e6′]

Al nono posto non poteva mancare “Harry Potter e la pietra filosofale” di J.K. Rowling. L’unico libro, pubblicato alla fine degli anni ’90, in grado di competere con i libri che sono stati sugli scaffali della biblioteca per decenni. Pura magia.

[amazon_link asins=’8893814501′ template=’ProductCarousel’ store=’libreriamo-21′ marketplace=’IT’ link_id=’01d78280-47df-4a9c-96d6-538267713701′]

A completare la classifica della New York Public Library è “Il piccolo Bruco Maisazio” di Eric Carle. Questo libro, in stampa dal 1969, è uno dei preferiti da bibliotecari e insegnanti per la sua natura interattiva e il suo formato unico. La storia del piccolo bruco che ha sempre fame (e talvolta mangia cose sbagliate) è quindi un punto fermo per i bambini che imparano a leggere. 

[amazon_link asins=’880463300X’ template=’ProductCarousel’ store=’libreriamo-21′ marketplace=’IT’ link_id=’9037d314-667a-4fc2-8978-403a81d1182f’]

 

© Riproduzione Riservata