Biblioteca Bodleiana, la più importante d’Inghilterra

In Inghilterra, la Bodleiana è seconda per dimensioni solo alla British Library
Biblioteca Bodleiana, la più importante d'Inghilterra
In Inghilterra, la Bodleiana è seconda per dimensioni solo alla British Library

MILANO – La Biblioteca Bodleiana è probabilmente, senza eccezioni, la biblioteca più importanti del mondo anglosassone. In Inghilterra, la Bodleiana è seconda per dimensioni solo alla British Library. Nel 2009, inoltre, la biblioteca ha raggiunto un accordo con Google per la digitalizzazione di un grande numero di opere.

LA BIBLIOTECA – La Bodleian Library è una cosiddetta copyright library: significa che ha un mandato speciale per conservare almeno una copia di qualsiasi pubblicazione stampata in Inghilterra. Una nuova ala, la Weston, attualmente ospita una mostra intitolata “Marks of Geniusdisplaying”, che contiene un’esigua parte dei tesori delle collezioni delle Bodleiana: una versione della Magna Carta, la prima bozza di Frankenstein di Mary Shelley, una prima edizione di William Blake. Il bar/ristorante conserva l’atmosfera della Jazz Age che aveva quando Sartre veniva a bere qualcosa a metà del 1900, e ovunque si guardi si ha la sensazione di essere all’interno di una macchina del tempo che porta indietro a uno dei periodi più leggendari della storia culturale parigina.

LA STORIA – La biblioteca nella sua forma attuale risale al 1602, già dal XIV secolo si conosce l’esistenza a Oxford di una biblioteca fondata da Thomas Cobham, vescovo di Worcester, ampliata poi negli anni tra il 1435 e il 1437 da donazioni di manoscritti ad opera di Humphrey di Lancaster, duca di Gloucester, e un nuovo edificio la ospitò nel 1489. Nel XVI secolo, però, la biblioteca cominciò a decadere e il patrimonio librario si disperse. Fu solo nel 1598 che Sir Thomas Bodley prese l’iniziativa di rifondare a proprie spese la biblioteca universitaria, la cui inaugurazione avvenne l’8 novembre 1602.

30 settembre 2015 

© Riproduzione Riservata