Sei qui: Home » Libri » Autori » La bellezza di Kiev secondo la scrittrice ucraina Julia Kissina
libri da leggere

La bellezza di Kiev secondo la scrittrice ucraina Julia Kissina

L’artista e scrittrice ucraina Julia Kissina tratteggia così la città natale, Kiev, nel suo principale romanzo "Madame La Dostoevskaja. Una storia d’amore e poesia a Mosca"

L’artista e scrittrice ucraina Julia Kissina, che nei giorni scorsi a New York ha partecipato al grande happening We Speak Peace, tratteggia così la città natale, Kiev, nel suo principale romanzo, un’irriverente educazione sentimentale, pubblicato in tedesco da Suhrkamp Verlag e tradotto in italiano da Scritturapura, “Madame La Dostoevskaja. Una storia d’amore e poesia a Mosca”.

La bellezza di Kiev

– Kiev? E dov’è? E cos’è?”
– Kiev è la madre di tutte le città russe, la più antica città kazara, la Parigi dell’Ucraina. Nessuno può negare che Kiev è la città più bella al mondo, più di Parigi, di Roma, più bella di una festa, più bella di un sogno”.

Il libro

Artista, fotografa, performer e scrittrice, Julia Kissina è autrice del libro “Madame La Dostoevskaja. Una storia d’amore e poesia a Mosca“. All’inizio degli anni ’80 la giovane Elefantina, studentessa dell’istituto d’arte di Kiev, si innamora perdutamente di un poeta avanguardista soprannominato “il nuovo Achmatova” e lo segue a Mosca, una città troppo grande e cosmopolita per una ragazza di provincia come lei. Tra eventi artistici proibiti, mandati di comparizione del KGB e incontri con musicisti e intellettuali d’ogni rango – tra cui Allen Ginsberg – l’ingenua Elefantina diventa donna nel decennio che ha cambiato il destino del mondo, fino a diventare Madame la Dostoevskaja.

Julia Kissina

Julia Kissina, artista, fotografa, performer e scrittrice, è nata a Kiev nel 1966 e ha studiato cinema e arte a Mosca. Rifugiata politica, nel 1990 è emigrata in Germania e si è diplomata all’Accademia di Belle Arti di Monaco. Vive tra Berlino e New York. Tra gli esponenti del concettualismo moscovita e dell’avanguardia letteraria russa (samizdat), Kissina è conosciuta anche come autrice di raccolte di racconti, romanzi e come curatrice di un’antologia della nuova prosa avant-garde russa. Nei suoi romanzi descrive con debordante umorismo la surreale arbitrarietà della burocrazia sovietica. Nel 2000, in una delle sue performance più famose, ha fatto attraversare il Museo d’Arte Moderna di Francoforte da un gregge di pecore.

 

© Riproduzione Riservata