L’AIE e la FEP si uniscono al dolore

Attacchi di Parigi, due editrici francesi fra le vittime

La Federazione degli editori europei (FEP) e l'AIE: "Continueremo a scrivere, pubblicare, leggere dei libri liberi"
Attacchi di Parigi, due editrici francesi fra le vittime

Anche il mondo dell’editoria è stato colpito nell’attentato di Parigi. Due editori francesi, Lola Salines (Gründ) e Ariane Theiller (Rustica), sono tra le 129 vittime dell’attacco dei terroristi islamici venerdì scorso. Un tragico destino, che ha commosso e unito tutto il mondo dell’editoria, non solo francese, ma europeo.  Anche l’Associazione Italiana Editori si unisce al dolore per la scomparsa delle due editrici francesi.

IL COMUNICATO – “La Federazione degli editori europei (FEP) – si legge nel comunicato originale di FEP – si uniscono al dolore dei familiari, degli amici e dei colleghi delle vittime dell’attentato di Parigi, in cui due giovani editrici Lola Salines (Gründ) e Ariane Theiller (Rustica) hanno perduto la vita. L’editoria europea è un simbolo di libertà che continuerà a pubblicare libri che fanno ridere, che fanno piangere, che fanno riflettere, che aprono la mente. Non dimenticheremo mai coloro che sono stati brutalmente assassinati. È per questo che continueremo a scrivere, pubblicare, leggere dei libri liberi”.

LEGGI ANCHE:Attentato di Parigi, le reazioni degli scrittori italiani

 

 

© Riproduzione Riservata
Commenti