Online su Libreriamo Store

Arrivano le AforisMug, la special edition per sensibilizzare gli italiani a leggere più libri

Ecco le tazze da collezione per promuovere la lettura e i libri in un’Italia che non legge
Arrivano le AforisMug, la special edition per sensibilizzare gli italiani a leggere più libri

MILANO – Arrivano le AforisMug di Libreriamo, le tazze cultural-glamour con gli aforismi da collezione, nate per sostenere la lettura e i libri, grazie al diretto coinvolgimento di alcuni tra i più importanti scrittori italiani e stranieri di fama internazionale. In un’Italia che legge molto poco, secondo l’Istat solo il 42% degli italiani nel tempo libero ha letto almeno un libro nei 12 mesi, l’AforisMug si propone quale strumento di promozione innovativo per invogliare a leggere di più. Tutti coloro che acquisteranno la mug collection sosterranno la Community di Libreriamo, nata per sensibilizzare l’opinione pubblica a favore di un maggior consumo di libri e di cultura, ma, soprattutto diventeranno loro stessi protagonisti della campagna.

 

COME ACQUISTARLE – Per sostenere l’iniziativa basta acquistare su Internet almeno un’AforisMug, semplicemente collegandosi al sito LibreriamoStore o andando nella pagina specifica dedicata alle AforisMug. Gli acquirenti infatti potranno diventare protagonisti della campagna immortalando un momento di vita quotidiana insieme alla loro AforisMug e postando su tutti i canali social di Libreriamo: Facebook, Instagram, Twitter, Google+, ecc. La scelta del soggetto della foto sarà libera: dalla colazione al lavoro, dal tempo libero al break allo shopping. Il proprio momento preferito da soli o con i propri cari, attraverso un selfie e all’interno di qualsiasi ambiente o inquadratura protagonista sia la AforisMug.

 

AVVICINARE LA GENTE ALLA LETTURA – “L’idea è quella di portare nelle case degli italiani un prodotto mai banale e rendere più accessibile il legame tra le persone e la cultura attraverso un semplicissimo oggetto di grande diffusione e utilizzo. – Afferma Saro Trovato, sociologo e fondatore di Libreriamo. – Avvicinare sempre più persone ai libri e alla lettura è il fine principale per cui siamo nati, nella convinzione che una popolazione che legge poco sviluppa una naturale mancanza di senso civico, di rispetto del prossimo e del pubblico con un susseguente aumento della devianza sociale. Il fatto di rendere protagonisti i nostri utenti nasce dalla certezza che la vera condivisione può realmente permettere il successo del fine che ci siamo proposti.”

 

OGGETTI UNICI DA COLLEZIONARE – L’AforisMug è una vera e propria collezione che si arricchirà costantemente grazie all’importante supporto degli stessi Scrittori e delle case editrici di riferimento, i quali hanno già offerto e offriranno in modo assolutamente gratuito le loro frasi, contenute nei libri più famosi e venduti negli ultimi anni, al fine di poter contribuire in maniera attiva al successo dell’iniziativa nel tempo. Sono previste delle special edition in occasione di ricorrenze particolari, come San Valentino, Festa della Mamma, del Papà, della Donna e così via. Così come ci saranno delle edizioni speciali a seconda delle diverse stagioni dell’anno o in vista di importanti eventi di grande richiamo Nazionale o Internazionale.

 

GLI AUTORI PROTAGONISTI – Ad oggi sono 13 gli autori coinvolti per la prima collezione: Gianrico Carofiglio, Dario Fo, Andrea Vitali, Massimo Gramellini, Donato Carrisi, Clara Sanchez, Claudio Magris, Giorgio Fontana, Marco Malvaldi e Simonetta Agnello Hornby, Chiara Gamberale, Luca Bianchini e Paolo Di Paolo. Scrittori che con il loro gesto hanno dimostrato di credere in questo importante progetto, partendo dal presupposto che la cultura e la lettura sono indispensabili per la crescita civile della nostra Italia.

 

PROMOZIONE LETTERARIA – AforisMug diventa così strumento di promozione letteraria che entra nelle case della gente, con l’obiettivo di incoraggiare alla lettura, rendere i libri più accessibili ad un pubblico di massa e tutelare il patrimonio artistico italiano attraverso eventi e campagne sociali. Sfruttare la grande visibilità dei social network, per mantenere inalterato l’attaccamento degli italiani non solo al vasto mondo della letteratura, ma anche ai beni culturali del proprio Paese.

© Riproduzione Riservata
Commenti