Classifica di vendita

Ancora in testa Harry Potter e Sveva Casati Modignani, il terzo posto è conquistato da Camilleri

"Harry Potter e la maledizione dell'erede" di J.K. Rowling è ancora una volta il libro più venduto di questa settimana. Si conferma al secondo posto "Dieci e lode"

MILANO – Al primo posto della classifica dei libri più venduti della settimana troviamo “Harry Potter e la maledizione dell’erede” di J.K. Rowling . Al secondo posto si conferma “Dieci e lode” di Sveva Casati Modignani, mentre chiude il podio il nuovo libro di Andrea Camilleri, “La cappella di famiglia e altre storie di Vigàta”. Entra nella top 10 anche Matteo Strukul

 

"Harry Potter e la maledizione dell'erede" in testa alla classifica della settimana

 

1.Harry Potter e la maledizione dell’eredeJ.K. Rowling. Salani.

Gli amanti di Harry Potter attendevano con ansia l’uscita di questo nuovo volume e, non appena è uscita la versione tradotta in italiano, hanno assaltato le librerie.  Harry Potter, marito, padre di tre figli e impiegato del Ministero della Magia dovrà fare ancora una volta i conti con il suo passato, e questa volta non sarà il solo.

 

 

modignani2. Dieci e lode, Sveva Casati Modignani. Sperling & Kupfer

Passiamo tanto tempo a inseguire sogni che ci sfuggono di mano, una felicità che non si lascia catturare. E poi capita che il meglio della vita si sveli in un attimo, magari nella magia di un incontro inatteso. Come quello tra Lorenzo e Fiamma, sorpresi da un amore che nemmeno loro, forse, credevano più possibile. Lorenzo Perego, uomo di grande fascino e cultura, insegna geografia economica in una scuola professionale di Milano. Avrebbe potuto scegliere un istituto più prestigioso, ma l’insegnamento è la sua passione e aiutare i ragazzi di talento in una realtà difficile e spesso desolante è una sfida che lo entusiasma e lo arricchisce. Non ha una famiglia tutta sua, ma, come ama ripetere, i suoi studenti sono come figli.

 

 

41wmmpmzh-l-_sx355_bo1204203200_3. La cappella di famiglia e altre storie di Vigàta, Andrea Camilleri. Sellerio.

“La cronaca contorta e pazza di Vigàta è uno spinaio di furfanterie, sgangheratezze, deliramenti, e intrichi d’amore: un intreccio di balordaggini pubbliche e di magnifiche stolidezze private. Nel villaggio, l’innocenza è spesso un candore temerario, un’allucinazione; e l’onestà è il capolavoro di falsari della morale e del buonsenso caritativo. Lo stesso crimine è un refuso dell’intelligenza, una morbida beffa. E la tristezza nuda di un cimitero si presta agli esercizi di un petrarchismo peloso versato nel corteggiamento di una Lauretta in abiti vedovili e alla resa dei conti tra parenti. Il camposanto diventa una gremita e agitata piazza d’armi e d’amori. Ci si mette anche il caso, che porta a rovescio ciò che si vorrebbe fosse il dritto. Le apparenze ingannano. E la realtà contempla situazioni che proliferano. Gli amori clandestini fanno sì che si formino collezioni di famiglie. La strampalatezza eccitabile è una corrente elettrica incontrollata: accende reazioni a catena, contagi come da ‘epidemia’; assurdità ossimoriche del tipo: ‘Un morto si reca all’obitorio ma cade strada facendo’. Un dono di natura è capace di distorcere un’intera vita, e trasformare l’eletto in una ‘macchina’ digerente, priva di ‘cuore’, di ‘cervello’, di funzioni sessuali. L’arco cronologico è lungo. Va dal 1862 al 1950, dopo avere attraversato l’aria viziata di stupidità e dissennatezza del ventennio nero.” (Salvatore Silvano Nigro)

 

519n2rxzejl-_sx334_bo1204203200_4. I Medici. Una dinastia al potere, Matteo Strukul. Newton Compton.

Firenze, 1429. Alla morte del patriarca Giovanni de’ Medici, i figli Cosimo e Lorenzo si trovano a capo di un autentico impero finanziario, ma, al tempo stesso, accerchiati da nemici giurati come Rinaldo degli Albizzi e Palla Strozzi, esponenti delle più potenti famiglie fiorentine. In modo intelligente e spregiudicato i due fratelli conquistano il potere politico, bilanciando uno spietato senso degli affari con l’amore per l’arte e la cultura. Mentre i lavori per la realizzazione della cupola di Santa Maria del Fiore procedono sotto la direzione di Filippo Brunelleschi, gli avversari di sempre continuano a tessere le loro trame. Fra loro c’è anche una donna d’infinita bellezza, ma dal fascino maledetto, capace di ghermire il cuore di un uomo.

 

51rj-fleull-_sx324_bo1204203200_5. Io prima di te, Jojo Moyes. Mondadori

A ventisei anni, Louisa Clark sa tante cose. Sa esattamente quanti passi ci sono tra la fermata dell’autobus e casa sua. Sa che le piace fare la cameriera in un locale senza troppe pretese nella piccola località turistica dove è nata e da cui non si è mai mossa, e probabilmente, nel profondo del suo cuore, sa anche di non essere davvero innamorata di Patrick, il ragazzo con cui è fidanzata da quasi sette anni. Quello che invece ignora è che sta per perdere il lavoro e che, per la prima volta, tutte le sue certezze saranno messe in discussione. A trentacinque anni, Will Traynor sa che il terribile incidente di cui è rimasto vittima gli ha tolto la voglia di vivere. Sa che niente può più essere come prima, e sa esattamente come porre fine a questa sofferenza. Quello che invece ignora è che Lou sta per irrompere prepotentemente nella sua vita portando con sé un’esplosione di giovinezza, stravaganza e abiti variopinti.

 

51gj5fgmh5l6. Gli eredi della terra, Ildefondo Falcones. Longanesi.

Dieci anni dopo La cattedrale del mare, Ildefonso Falcones torna al mondo che tanto ama e che così bene conosce: la Barcellona del Quattrocento. Tra le terre profumate di vino della Catalogna, negli anni turbolenti del Concilio di Costanza, ricrea alla perfezione una società effervescente ma imbrigliata da una nobiltà volubile e corrotta, nella quale emerge la lotta di un uomo per una vita che non sacrifichi dignità e affetti. Uno straordinario romanzo di lealtà e vendetta, amori e sogni, ma soprattutto di fortissime emozioni.

 

LEGGI ANCHE: Ildefonso Falcones, “Il terrore inibisce la nostra capacità di ragionamento”

 

"Harry Potter e la maledizione dell'erede" rimane in testa alla classifica anche questa settimana

7. Il libro dei Baltimore, Joel Dicker. Mondadori.

Torna Marcus Goldman, il protagonista del bestseller “La verità sul caso Harry Quebert”. Racconta la storia di due famiglie: una della classe media, quella dei Goldman di Montclair, New Jersey, e quella ricca dei Goldman di Baltimore. Marcus appartiene alla prima e alla seconda ha sempre guardato con ammirazione. Quando però decide di raccontare la storia dei suoi parenti c’è qualcosa, nella sua ricostruzione, che gli sfugge. Cosa è veramente accaduto ai Goldman di Baltimore? Qual è il loro inconfessabile segreto?

 

cop-38 Veri amici. Mates, AA. VV. Mondadori Electa.

“Veri amici” racconta la storia di quattro ragazzi che si sono conosciuti sul web. Da questo incontro sono nati grandi amicizie. Un libro che non racconta nulla di fantastico, ma semplicemente la storia di quattro ragazzi che ricercano la normalità e per questa lottano, perché in fondo la normalità è la cosa più difficile da ottenere.

“Noi siamo Vegas, St3pNy, Surrealpower e Anima. Tutti insieme formiamo i Mates. Siamo i protagonisti di una storia che è appena iniziata, ma di cui c’è già tanto da raccontare “.

 

 

"Harry Potter e la maledizione dell'erede" rimane in testa alla classifica anche questa settimana

9. Il domatore di leoni, Camilla Lackberg. Marsilio.

L’inverno è particolarmente gelido e Fjällbacka sembra in letargo. Nelle sue strade una ragazza vaga confusa nel bosco carico di neve. È ferita, procede incespicando a piedi scalzi, gli occhi simili a due buchi neri in un viso bianchissimo. La sua fuga ha fine quando, raggiunta la strada, un’auto la investe, uccidendola. All’arrivo di Patrik Hedström e della sua squadra di investigatori, la giovane vittima è già stata identificata. Di lei si erano perse le tracce da quattro mesi. Ma il suo corpo porta i segni di un’inimmaginabile violenza che nessun incidente può spiegare, e il pensiero di Patrik corre subito alle altre adolescenti, così simili tra loro, misteriosamente scomparse negli ultimi due anni. Potrebbe davvero esserci un collegamento?

 

101978882006hig_1_227x349_exact

 

10. Fine turno, Stephen King. Sperling & Kupfer.

Dopo “Mr. Mercedes” e “Chi perde paga”, arriva il capitolo conclusivo della trilogia poliziesca di Stephen King. Nel romanzo, che si intitola “Fine turno, King combina il suo senso della suspense con uno sguardo lucidissimo sulla fragilità umana. A breve, dalla trilogia di Bill Hodges sarà tratta una miniserie TV diretta da Jack Bender.

 

© Riproduzione Riservata
Commenti