Sei qui: Home » Libri » “A Tutto Volume”, libri e autori protagonisti nelle piazze di Ragusa
A Tutto Volume

“A Tutto Volume”, libri e autori protagonisti nelle piazze di Ragusa

Torna dal 9 al 12 giugno la nuova edizione del festival letterario “A Tutto Volume”. Quest'anno Libreriamo sarà media partner del festival che si tiene a Ragusa

Libri, autori, lettori, ma soprattutto il ritorno nelle piazze finalmente senza grandi restrizioni. torna dal 9 al 12 giugno la nuova edizione del festival letterario “A Tutto Volume”, la tredicesima, che riporta a Ragusa il clima di festa che da sempre l’ha connotato. Come ogni anno a confrontarsi con l’affezionato pubblico narratori e critici, scienziati, giornalisti, storici e filosofi. Una formula di successo in cui scrittori e città si fondono e animano piazze, giardini e vicoli che diventano palcoscenico per i grandi temi dell’attualità, della cronaca, della ricerca.

Il festival è promosso dalla Fondazione degli Archi, con la direzione artistica e organizzativa di Alessandro Di Salvo, coadiuvato da cinque direttori ospiti: Massimo Cirri, Filippo La Porta, Antonio Pascale, Massimo Polidoro, Federico Taddia. Quest’anno, dopo l’esserlo già stato nelle precedenti edizioni, noi di Libreriamo abbiamo il piacere di tornare ad essere media partner di “A Tutto Volume”, potendo così raccontare i giorni del festival con contenuti esclusivi ed interviste in anteprima ai protagonisti.

Gli ospiti di A Tutto Volume

Questa edizione  si svolgerà dal 10 al 12 giugno prossimi tra Ragusa superiore e Ragusa Ibla con un’anteprima in riva al mare, il 9 giugno, a Marina di Ragusa. Come anteprima del festival l’incontro tra Francesca Fagnani e Pupi Avati. Dopo il grande successo de L’alta fantasia, Pupi Avati sarà protagonista di un’intervista: “Io, Dante e la Belva” nella cornice meravigliosa di Marina di Ragusa, in riva al mare, il 9 giugno.

Tanti gli ospiti protagonisti di “A Tutto Volume”: il giornalista e saggista Lirio Abbate, la scrittrice e conduttrice televisiva Daria Bignardi, l’attore Paolo Calabresi, il filosofo e storico Luciano Canfora, la scrittrice e drammaturga Valeria Parrella, il giornalista Sergio Rizzo, la giornalista Fiorenza Sarzanini, la sceneggiatrice e scrittrice Elena Stancanelli. E poi ancora, tra gli altri, il giornalista Andrea Monda, la scrittrice Viola Di Grado, la giornalista Silvia Truzzi, l’imprenditore Oscar Farinetti, la scienziata Ilaria Capua, la giornalista Valentina Petrini. Chiude il festival Daria Bignardi con Massimo Cirri e Federico Taddia.

Come ogni anno a confrontarsi con il pubblico narratori e critici, scienziati, giornalisti, storici e filosofi. Una formula di successo in cui scrittori e città si fondono e animano piazze, giardini e vicoli che diventano palcoscenico per i grandi temi dell’attualità, della cronaca, della ricerca.

Festival della rinascita

“Un’edizione per tornare a vivere le piazze, che ci farà riappropriare del piacere di stare insieme senza le limitazioni a cui siamo stati abituati in questi ultimi due anni – spiega il direttore artistico Alessandro Di Salvo – Un’edizione che simboleggia la rinascita, consentendo ancora una volta ai tanti ospiti che accorrono da ogni parte d’Italia, tra autori e pubblico, di assaporare appieno un’esperienza intensa, tra mare, barocco e libri circondati da una straordinaria aria di festa. Una festa che darà quest’anno ancora più spazio alla letteratura per ragazzi, per farci contagiare dall’irrefrenabile entusiasmo dei più giovani. Grande attenzione naturalmente ai grandi temi dell’attualità, scandagliando il presente attraverso la lente di ingrandimento degli editorialisti dei principali quotidiani italiani”.

La letteratura per ragazzi

Anche quest’anno “A Tutto Volume” darà grande spazio alla letteratura per ragazzi, una scelta che il festival compie da tempo per coinvolgere i giovani, futuri lettori appassionati. Tra gli appuntamenti in scaletta anche alcuni momenti celebrativi che caratterizzeranno parte del programma, dal centenario della nascita di Pasolini al centenario della morte di Giovanni Verga, passando dal trentesimo anniversario delle stragi di mafia in cui persero la vita i giudici Falcone e Borsellino, fino al centesimo compleanno di Margherita Hack a cui il festival proprio il 12 giugno dedica una festa “sotto le stelle”.

 

© Riproduzione Riservata