I vizi dei lettori

7 vizi tipici degli amanti dei libri

Ecco 7 vizietti che accomunano gli amanti dei libri, riconoscete di averne qualcuno?
9 vizi tipici degli amanti dei libri

MILANO – A quali abitudini libresche non riuscite proprio a rinunciare? Tutti hanno dei piccoli vizi, ma a ben guardare, gli amanti della lettura sono accomunati da alcune abitudini indipendentemente dal genere di libri che legge e dal loro numero. Ecco una serie di abitudini o vizi che accomunano gli amanti della lettura riportati da Bustle.com, riconoscete di averne qualcuno tra questi?

.

1) Portare sempre i libri in giro
Circondarsi di libri vi rende felici. Ve li portate a letto, nella borsa, anche in valigia durante l’estate. In questo modo potete sfruttare ogni momento della giornata per leggere, così come sperimentare nuove luoghi adatti alla lettura. La situazione potrebbe peggiorare se siete così presi dalla trama di un libro che non riuscite a chiuderlo. Attenzione, almeno prima di attraversare la strada, alzate la testa.

.

2) Tendenza a spendere troppo in libreria 
Tutti i lettori amano essere circondati da libri. Se avete pochi soldi con voi, rinunciate a entrare in libreria perché non potete farlo senza uscirne con un nuovo titolo, potreste essere spinti a gesti inconsulti pur di ottenere l’ultimo libro della vostra saga preferita. Non solo le librerie, vi attirano anche store online e mercatini dell’usato. In ogni posto in cui vi recate cercare di comprare un libro. Non è solo la storia del libro a catturare la vostra attenzione, ma anche la bellezza delle copertine.

.

3) Non parlate senza che citiate un autore o un’opera della letteratura
Nel vostro discorso i rimandi ai libri  vengono fuori quasi senza volerlo. Certe volte ci si accorge di esagerare, ma non è complicato tenere a freno la propria lingua quando si ha qualcosa da dire. Il lato positivo di citare frasi dai libri? Facendolo possiamo capire chi altro ama i libri, anche in una comitiva di molte persone. Un altro amante dei libri capirà il vostro atteggiamento, ad altri potresti risultare un po’ saccente e antipatico.

.

4) Testa tra le nuvole
Le vicende, i personaggi e la narrazione trascinano chi legge in un altro mondo. Del resto lo sappiamo, chi legge può viaggiare da una parte all’altra del mondo in un secondo. Quando leggiamo una storia che ci colpisce ci estraniamo dal mondo che ci circonda ed è normale che a volte sembra di avere la testa tra le nuvole, forse perché lo è davvero.

.

 

6) Allergia agli adattamenti cinematografici
Quando sentite che uno dei nostri libri preferiti verrà trasformato in un film provate un po’ di timore. Avete paura che un film deludente possa rovinare per sempre la storia che avete nel cuore, soprattutto non sopportate il fatto che i detrattori della vostra saga preferita si basino solo su quel film deludente per esprimere un giudizio negativo.

.

7) Tutto può diventare un segnalibro
Tenete tanto alla vostra copia cartacea del libro. La proteggete come se fosse un tesoro. inorridite quando vedete qualcuno sottolineare o disegnare con una penna ai margini di un libro. Allo stesso modo non volete che si formino le orecchie alle pagine. Nessun problema, trasformate tutto quello che trovate in un segnalibro: volantini, biglietti del cinema, scontrini, occhiali, un cucchiaio e persino altri libri.

.

8) Regali solo libri 
Natale si avvicina e tu non siete per nulla in ansia per i regali. Conoscete a memoria i gusti letterari e gli scaffali dei vostri amici. Sapete già in anticipo che libro regalare ad ognuno. Per voi non c’è niente di meglio che riceverne, quindi non possiamo proprio farci entrare in testa che anche per gli altri non sia così.

.

 

 

© Riproduzione Riservata
Commenti