consigli di lettura

5 libri da leggere e regalare a Natale secondo Bill Gates

"In un anno come questo, a volte vuoi approfondire una questione difficile, altre hai bisogno di una pausa." Ecco i libri da leggere a Natale secondo il fondatore di Microsoft Bill Gates
5 libri da leggere e regalare a Natale secondo Bill Gates

“In tempi difficili, e non c’è dubbio che il 2020 sia stato tra questi, quelli di noi che amano leggere si rivolgono a diversi tipi di libri”. Così inizia l’intervento di Bill Gates sul suo blog per consigliare i libri da leggere in vista delle festività natalizie. “Cinque buoni libri per un pessimo anno” è il titolo del suo post.

I libri da leggere a Natale secondo Bill Gates

Così il fondatore di Microsoft scrive sul suo blog. “Quest’anno a volte ho scelto di approfondire un argomento difficile, come le ingiustizie alla base delle proteste di Black Lives Matter. Altre volte ho invece avuto bisogno di un cambio di marcia, qualcosa di più leggero alla fine della giornata. Di conseguenza ho letto una vasta gamma di libri, molti dei quali eccellenti. Ecco quindi cinque libri su diversi argomenti che consiglierei mentre ci apprestiamo a concludere il 2020. Spero troviate qualcosa che possa aiutare voi – o la persona che ama i libri nella vostra vita – a finire l’anno in modo positivo.”

The New Jim Crow: Mass Incarceration in the Age of Colorblindness, di Michelle Alexander

Come molti bianchi, negli ultimi mesi ho cercato di approfondire la mia comprensione del razzismo sistemico. Il libro di Alexander offre uno sguardo che apre gli occhi su come il sistema di giustizia penale prende di mira ingiustamente le comunità di colore, e in particolare le comunità nere. È particolarmente bravo nel spiegare la storia e i numeri dietro l’incarcerazione di massa. Conoscevo alcuni dati, ma Alexander aiuta davvero a metterli nel contesto. Ho finito il libro più convinto che mai che abbiamo bisogno di un approccio più giusto alla condanna e di maggiori investimenti nelle comunità di colore.

Gamma: Perché una conoscenza allargata, flessibile e trasversale è la chiave per il futuro, di David Epstein

Ho iniziato a seguire il lavoro di Epstein dopo aver visto il suo fantastico discorso TED del 2014 sulle prestazioni sportive. In questo libro affascinante, l’autore sostiene che sebbene il mondo sembri richiedere sempre più specializzazione – nella tua carriera, per esempio – ciò di cui abbiamo effettivamente bisogno sono più persone “che iniziano in modo ampio e abbracciano esperienze e prospettive diverse mentre progrediscono”. I suoi esempi vanno da Roger Federer a Charles Darwin, fino agli esperti dell’era della Guerra Fredda sugli affari sovietici. Penso che le sue idee aiutino persino a spiegare parte del successo di Microsoft, perché abbiamo assunto persone che avevano una reale ampiezza nel loro campo e in tutti i domini. Se sei un generalista che non si è mai sentito messo in ombra dai propri colleghi specializzati, questo libro fa per te.

Splendore e viltà, di Erik Larson

Tra i libri da leggere a Natale secondo Bill Gates troviamo “Splendore e viltà”. A volte i libri di storia finiscono per sentirsi più rilevanti di quanto i loro autori avrebbero potuto immaginare. È il caso di questo brillante resoconto degli anni 1940 e 1941, quando i cittadini inglesi trascorrevano quasi ogni notte rannicchiati negli scantinati e nelle stazioni della metropolitana mentre la Germania cercava di sottometterli con le bombe. La paura e l’ansia che provavano, sebbene molto più gravi di ciò che stiamo vivendo con il COVID-19, suonavano familiari. Larson dà un’idea vivida di com’era la vita per i cittadini medi durante questo periodo terribile, e fa un ottimo lavoro profilando alcuni dei leader britannici che li hanno visti attraverso la crisi, tra cui Winston Churchill ei suoi stretti consiglieri. Il suo ambito è troppo ristretto per essere l’unico libro che tu abbia mai letto sulla seconda guerra mondiale, ma è una grande aggiunta alla letteratura incentrata su quel tragico periodo.

The Spy and the Traitor: The Greatest Spionage Story of the Cold War, di Ben Macintyre

Tra i libri da leggere a Natale secondo il fondatore di Microsoft troviamo questo racconto di saggistica. Inedito in Italia, il libro si concentra su Oleg Gordievsky, un ufficiale del KGB che divenne un doppio agente per gli inglesi, e Aldrich Ames, il voltagabbana americano che probabilmente lo tradì. La rivisitazione di Macintyre delle loro storie proviene non solo da fonti occidentali (compreso lo stesso Gordievsky) ma anche dalla prospettiva russa. È emozionante quanto i miei romanzi di spionaggio preferiti.

Breath from Salt: A Deadly Genetic Disease, a New Era in Science, and the Patients and Families Who Changed Medicine Forever, di Bijal P. Trivedi

Questo libro da leggere a Natale secondo Bill Gates è davvero edificante. Documenta una storia di notevole innovazione scientifica e di come abbia migliorato la vita di quasi tutti i pazienti con fibrosi cistica e delle loro famiglie. Questa storia è particolarmente significativa per me perché conosco famiglie che hanno beneficiato dei nuovi farmaci descritti in questo libro. Sospetto che vedremo molti altri libri come questo nei prossimi anni, poiché i miracoli biomedici emergeranno dai laboratori a un ritmo sempre maggiore.

© Riproduzione Riservata
Commenti