Letture utili

5 libri che ogni genitore dovrebbe leggere

Ecco alcune letture che tutti i papà e le mamme di oggi dovrebbero leggere. Si tratta di libri che aiutano i genitori a orientarsi nel difficile compito
5 libri che ogni genitore dovrebbe leggere

MILANO – Quello dei genitori è un vero e proprio lavoro. Un impegno giornaliero che richiede costanza e tanta forza di volontà. A prescindere da quelle che sono le personali idee educative e le proprie posizioni in merito alla crescita dei bambini, abbiamo visto quanto sia importante avvicinare un bambino alla lettura perché è stato dimostrato scientificamente che questo aiuta lo sviluppo dell’apprendimento e della creatività nei ragazzi. Ma nel vostro ruolo di genitori vi possono aiutare anche i libri ovviamente. Ecco allora cinque titoli consigliati da Bambinopoli.it che, in qualche modo, possono aiutare i genitori a orientarsi nel difficile compito che sono chiamati a sostenere giorno dopo giorno.

.

1) “Il linguaggio segreto dei neonatidi  Tracy Hogg e Melinda Blau

Questo libro risponde alle domande che ogni mamma si fa giorno dopo giorno. L’autrice insegna a interpretare il linguaggio dei neonati distinguendo i diversi tipi di pianto e leggendo i movimenti del corpo. Attraverso esempi concreti e storie vere, aiuta i neo genitori a indovinare i desideri del loro bimbo e a raggiungerlo nel suo mondo misterioso. Instaurando così un rapporto intenso, trasformando ogni piccolo evento in un’occasione per conoscersi meglio: i primi giorni a casa, l’allattamento naturale o artificiale, il ciuccio, il bagnetto, il massaggio, il sonno.

.

2) “La solitudine delle madridi Marilde Trinchero

L’autrice esplora il territorio della maternità descrivendo l’esperienza di essere madre attraverso la disamina di quegli aspetti psicologici che di norma vengono taciuti, se non addirittura censurati, dal superficiale mito della madre “eternamente appagata e felice”. Depressione, momenti di rabbia, amarezza per rinunce, aspirazioni professionali non realizzate, stanchezza, solitudine sono tutti sentimenti che fanno della maternità un vissuto autenticamente umano, di pari dignità con felicità, commozione, dedizione e senso di autorealizzazione.

.

3)I no che aiutano a crescere” di Asha Philips

Spesso dire di no è molto difficile, soprattutto per i genitori. Ma il coraggio di dire no, da parte dei genitori, è fondamentale per la crescita dell’individuo. Il libro si rivolge, sia per il tipo di scrittura utilizzato, sia per la casistica scelta per illustrare le diverse tappe evolutive dell’età infantile, al più vasto pubblico di genitori e psicoterapeuti. Ogni capitolo prende in esame una determinata fascia d’età che individua le possibili situazioni in cui “dire no” provoca un significativo cambiamento positivo nello sviluppo della personalità infantile.

.

4) “Urlare non serve a nulladi Daniele Novara

Non è mai stato facile farsi ascoltare dai figli, e lo stress e la mancanza di tempo delle nostre vite acuiscono il problema. Molti genitori si trovano quindi ad alzare sovente la voce, non solo perché troppo aggressivi e impositivi, ma molto spesso per la ragione contraria: il tentativo impossibile di mettersi sullo stesso piano dei figli, tentativo che mostra sempre la propria inefficacia e di conseguenza genera altro stress, frustrazione e, infine, urla. Partendo dal racconto di storie vere raccolte nel suo lavoro di sostegno ai genitori, dai capricci dei piccoli ai dubbi sull’uso delle punizioni, dalla divisione dei ruoli tra madre e padre alle tipiche discussioni della prima adolescenza, l’autore mostra la strada per un’educazione basata su regole chiare, organizzazione e una buona comunicazione, che mette i genitori in grado di aiutare i figli a crescere, sviluppando tutte le loro risorse.

.

5) Disciplina, un gioco da ragazzi!” di Brigitte Racine

Non è facile educare i bambini, saper individuare le giuste dosi di dolcezza e fermezza. Quante volte si è sperimentata in prima persona l’inefficacia di una punizione troppa rigida o, al contrario, di una ricompensa eccessiva? Brigitte Racine, forte di una lunga esperienza nell’accompagnamento terapeutico di genitori e famiglie, presenta in questo libro una via efficace e sperimentata che unisce amore e fermezza. Non si può educare alla disciplina senza amore; occorre invece aiutare il proprio figlio a prendere in mano la vita accompagnandolo verso una progressiva responsabilità. Il libro, scritto con un linguaggio semplice e ricco di esempi concreti, risponde alle aspettative di gran parte dei genitori di oggi. La suddivisione in capitoli e paragrafi brevi e sintetici, rende il testo fruibile anche ai genitori che hanno poco tempo per leggere. Di estrema utilità le domande che aiutano i genitori a riflettere e a comprendere i problemi ma anche gli atteggiamenti propri e dei figli.

 

© Riproduzione Riservata
Commenti