LIBRI - Aforismi sulla vita, sul destino e sull'amore

30 pillole di saggezza sulla vita, sul destino e sull’amore per un 2015 di serenità (parte II)

Dopo la prima parte delle trenta pillole di saggezza per augurarvi un 2015 all’insegna della serenità. In questa seconda puntata, ecco quindici aforismi di grandi scrittori e filosofi della letteratura mondiale...

Ecco la seconda parte della raccolta di aforismi sulla vita, sul destino e sull’amore. Le parole dei grandi scrittori e pensatori del presente e del passato per augurare a tutti un 2015 ricco di serenità e saggezza

 
MILANO – Dopo la prima parte delle trenta pillole di saggezza per augurarvi un 2015 all’insegna della serenità. In questa seconda puntata, ecco quindici aforismi di grandi scrittori e filosofi della letteratura mondiale. Tra questi, anche le parole profonde di grandissimi come Friedrich Nietzsche, di Jules Verne, Oscar Wilde, ma anche di Kalyan Ray, autore indiano amatissimo nel mondo, appena uscito per la prima volta in Italia con ‘Una casa di acqua e cenere‘. Per tenere sempre con voi queste massime sulla vita, sul destino e sull’amore, potete scaricare un bellissimo file .pdf dal fondo alla pagina.

 

Ecco le restanti 15 perle di saggezza:

 

 
16 – «Ciascuno di noi nasce con un compito solitario da svolgere e coloro che incontra lo aiutano a compierlo oppure glielo rendono ancora più difficile: sfortunato colui che non sa distinguere gli uni dagli altri.»

Christian Bobin

 

17 – «Poi come accadde a ogni bambino, imparò ad accettare la prima grande assenza della sua vita e perse la certezza con cui nascono tutti i bambini: che nessuno andrà mai via, che ogni cosa resterà sempre uguale.»
Kalyan Ray

 

18 – «Il futuro influenza il presente tanto quanto il passato.»
Friedrich Nietzsche

 

19 – «Io non voglio cancellare il mio passato, perché nel bene o nel male mi ha reso quello che sono oggi. Anzi ringrazio chi mi ha fatto scoprire l’amore e il dolore, chi mi ha amato e usato, chi mi ha detto ti voglio bene credendoci e chi invece l’ha fatto solo per i suoi sporchi comodi. Io ringrazio me stesso per aver trovato sempre la forza di rialzarmi e andare avanti, sempre.»
Oscar Wilde

 

20 – «Scruta sempre l’orizzonte. Solo coloro che non vogliono guardare non troveranno nuove terre da scoprire.»
Sonia Sacco

 

21 – «Siamo sullo stesso grande istmo nella geografia del tempo. Siamo tutti imparentati: la nostra nazione comune è la mortalità.»
Kalyan Ray

 

22 – «La nostra storia non è il nostro destino.»
Alan Cohen

 

23 – «Alcune strade portano più ad un destino che a una destinazione.»
Jules Verne

 

24 – «Tu apprezzi quello che è razionale; io avverto i limiti della logica. Tu hai deciso di studiare la luce; io medito l’oscurità. Io traggo conforto da quella dolce opposizione e celebro la natura sfuggente delle nostre storie.»
Kalyan Ray

 

25 – «Il male viene fatto senza sforzo, naturalmente, è l’opera del fato. Il bene è sempre il prodotto di un’arte.»
Charles Baudelaire

 

26 – «Se l’amore serve solo a soffrire oltre l’umana sopportazione, allora non è meglio rinunciarci
fin dall’inizio?»
Kalyan Ray

 

27 – «Ci sono le onde e c’è il vento, ci sono le forze visibili e quelle invisibili. Ognuno ha questi stessi elementi
nella sua vita, il visibile e invisibile, il karma e il libero arbitrio.»
Avalokitesvara

 

28 – «Nulla appare inutile o insignificante all’interno di un’ampia prospettiva. Anche se distolgo lo sguardo dal dipinto, prima ancora di voltare la pagina patinata, penso a come il miracoloso e il terreno debbano esistere fianco a fianco per rendere possibili questi momenti senza tempo, questi luoghi di radiosità interiore circondati dal mondo e dalla luce di tutti i giorni. La mia memoria li ridipinge, li modifica, così da poterli conservare per sempre.»
Kalyan Ray

 

29 – «Il destino guida i volenterosi, ma trascina le persone con poca forza di volontà.»
Lucio Anneo Seneca

 

30 – «Una strada c’è nella vita. La cosa buffa è che te ne accorgi solo quando è finita. Ti volti indietro e dici oh, guarda, c’è un filo. Quando vivi non lo vedi il filo, eppure c’è. Perché tutte le decisioni che prendi, tutte le scelte che fai sono determinate, si crede, dal libero arbitrio, ma anche questa è una balla. Sono determinate da qualcosa dentro di te che è innanzitutto il tuo istinto, e poi da qualcosa che gli indiani chiamano il karma accumulato fino ad allora.»
Tiziano Terzani

 

 
18 gennaio 2015

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti