Sei qui: Home » Libri » 11 strane abitudini degli amanti dei libri
Stranezze dei lettori

11 strane abitudini degli amanti dei libri

Ogni accanito lettore che si rispetti ha delle strane "abitudini" che contraddistinguono l' amore per la lettura. Eccone a voi alcune

Gli amanti dei libri rivelano vere e proprie ossessioni nel loro rapporto con il libro e la lettura. D’altronde chi non ha ossessioni? il libro per chi ama leggere è un oggetto molto prezioso e come tale va tutelato da tutto e tutti. La lettura, d’altronde, ha bisogno dei suoi momenti e della giusta atmosfera. Ecco perché gli amanti dei libri mostrano abitudini e modi di fare che si fanno senza neppure pensarvi.

Le “abitudini” degli amanti dei libri

1) Annusare i libri

Gli amanti dei libri sanno che questi un buon odore che porta ad annusarli in modo intenso. Che sia la carta, l’inchiostro o sogni dell’autore, i libri (specialmente quelli vecchi) odorano di comodità, conoscenza, poltrone imbottite e caminetti accesi.

2) Spendere troppi soldi in libri

Pochissimi amanti dei libri sono in grado di entrare in una libreria senza acquistare più di un libro. Sia chiaro che acquistare libri non è una cosa negativa ma potete far respirare il vostro portafoglio ricordando che esistono molte biblioteche pubbliche che stanno ancora distribuendo gratuitamente i libri.

3) Aggiornare continuamente la lista dei libri da comprare

Ordinare e aggiornare gli scaffali dei libri appena acquistati è una cosa normalissima per gli amanti dei libri. Così come sul loro comodino l’ordine di presenza diventa quasi maniacale.

4) Approfittare di ogni luogo per leggere

 Ogni luogo o momento è ideale per leggere. Dai treni agli autobus fino a leggere camminando per strada. Ma appena gli amanti dei libri rincasano non perdono occasione nel creare una situazione super rilassante per concedersi la lettura, come riempire la vasca di acqua calda e attorniarla di candele profumate.

Le strane abitudini degli scrittori più famosi

Le strane abitudini degli scrittori più famosi

I capolavori dei grandi scrittori sono stati spesso il frutto di bizzarri metodi di ispirazione. Da Dumas a Hugo, ecco quali sono le loro stranezze

5) Confrontare il libro con la serie Tv

La discussione con gli amici verte quasi sempre sulle serie Tv tratte dai libri preferiti. Certo, gli amanti dei libri non perdeno occasione per prendere le difese del racconto stampato e sul perché i libri non possono sostituire film e serie tv. 

6) Giudicare la libreria degli altri

Gli amanti del libro sanno che non bisogna giudicare un libro dalla copertina eppure non sprecano occasione per giudicare le persone dai loro scaffali di libri.

7) Trovare scuse per restare a casa a leggere

Gli amanti dei libri amano trascorrere ilm tempo con gli amici ma allo stesso tempo non preferiscono di gran lunga restare a casa a leggere un libro.

8) Mettere in valigia i libri per un viaggio

Capita, anche solo per un week-end, di dover partire ed è lì che non viene meno la vostra voglia di leggere. In valigia non deve mai mancare una selezione di libri da leggere mentre si godono la vacanza.

Le stranezze degli scrittori più impensabili e curiose

Le stranezze degli scrittori più impensabili e curiose

Anche gli scrittori avevano le loro stranezze; da Oscar Wilde a Charles Dickens, da James Joyce a Ernest Hemingway, ecco una carrellata

9) Iniziare a leggere un libro mentre se ne sta leggendo già un altro

Chi dice che si deve leggere un libro alla volta? Certo, si potrebbe iniziare a mescolare alcuni punti di trama delle diverse storie ed è richiesto più tempo per finire entrambi i libri. Ma nonostante ciò non c’è motivo di non leggere due o più libri contemporaneamente.

10) Usare qualsiasi cosa come segnalibro

Ricevute e dichiarazioni bancarie potrebbero essere i vostri segnalibri.  Sicuramente persino i bookmarkers più fiduciosi del mondo ricorrono ad usare la loro carta di credito o il biglietto da visita in una volta ogni tanto. Alcuni coraggiosi Book Lover potrebbero anche avere l’abitudine di ricordare semplicemente il loro numero di pagine.

11) Leggere tutta la notte per finire il libro

Ogni amante del libro sa cosa significhi essere sdraiati a letto con lo sguardo sul libro, andando avanti a leggere fino alle tre di mattina, incapaci di lasciarsi andare al sonno pur di scoprire il finale del libro.

© Riproduzione Riservata