Sei qui: Home » Libri » Autori » I 10 libri più venduti della settimana, in testa Donato Carrisi
La classifica

I 10 libri più venduti della settimana, in testa Donato Carrisi

Nella classifica dei 10 libri più venduti della settimana troviamo al primo posto la novità di Donato Carrisi "La casa senza ricordi"

Donato Carrisi apre la classifica dei 10 libri più venduti della settimana con la novità “La casa senza ricordi”, dietro di lui scivolano di un posto Zerocalcare e Ken Follett.

I 10 libri più venduti della settimana

1. La casa senza ricordi – Donato Carrisi

Un bambino senza memoria viene ritrovato in un bosco della Valle dell’Inferno, quando tutti ormai avevano perso le speranze. Nico ha dodici anni e sembra stare bene: qualcuno l’ha nutrito, l’ha vestito, si è preso cura di lui. Ma è impossibile capire chi sia stato, perché Nico non parla. La sua coscienza è una casa buia e in apparenza inviolabile. L’unico in grado di risvegliarlo è l’addormentatore di bambini. Pietro Gerber, il miglior ipnotista di Firenze, viene chiamato a esplorare la mente di Nico, per scoprire quale sia la sua storia. E per quanto sembri impossibile, Gerber ce la fa.

2. Niente di nuovo sul fronte di Rebibbia – Zerocalcare

Dalla condizione dei carcerati di Rebibbia durante la prima ondata della pandemia all’importanza della sanità territoriale, da una disamina approfondita sul fenomeno della cancel culture alla condizione degli ezidi in Iraq, questa raccolta di storie di Zerocalcare è tra le più “serie” della sua carriera, ed è impreziosita da una storia inedita di quasi cento pagine, sull’ultimo anno della sua vita, quando si stava occupando della sua prima serie animata, “Strappare lungo i bordi”. Un libro importante, solo apparentemente fatto di storie disgiunte, che raccontano mirabilmente gli ultimi due anni dal punto di vista del fumettista di Rebibbia. 

3. Per niente al mondo– Ken Follett

Perde un pesto nella classifica dei libri più venduti “Per niente al mondo”, un libro che segna un cambio di rotta rispetto ai suoi romanzi storici. Ambientato ai giorni nostri narra di una crisi globale che minaccia di sfociare nella terza guerra mondiale, lasciando il lettore nell’incertezza fino all’ultima pagina. Più di un thriller, “Per niente al mondo” è un romanzo ricco di dettagli reali che si muove tra il cuore rovente del deserto del Sahara e le stanze inaccessibili del potere delle grandi capitali del mondo.

4. Una vita nuova– Fabio Volo

Novità di Fabio Volo scende in classifica. Due amici su un’auto rossa attraversano l’Italia: musica da cantare, il vento tra i capelli, la mano fuori dal finestrino a giocare con l’aria. Hanno una quarantina d’anni e una vita incagliata. Andrea aspetta un verdetto da cui dipende la sua vita sentimentale. Paolo è in crisi: di coppia, di identità, di mezza età. O forse è solamente bisogno di leggerezza. L’auto su cui viaggiano è una vecchia Fiat 850 spider. Il padre di Paolo l’aveva dovuta vendere per far spazio alla famiglia, e ancora la rimpiange. Così Paolo ha deciso di recuperarla e fargli una sorpresa. 

5. Il maialino di Natale– J.K. Rowling 

Jack adora il suo maialino di pezza, Mimalino, detto Lino. È sempre lì per lui, nei giorni belli e in quelli brutti. Una vigilia di Natale, però, succede una cosa terribile: Lino si perde. Ma la vigilia di Natale è il giorno dei miracoli e delle cause perse, è la notte in cui tutto può prendere vita, anche i giocattoli. Jack e il suo nuovo pupazzo, il Maialino di Natale, si imbarcano in un piano audace. Insieme intraprenderanno un viaggio mozzafiato nella Terra dei Perduti, dove ‒ con lʼaiuto di un portapranzo parlante, di una bussola coraggiosa e di un essere alato di nome Speranza ‒ cercheranno di salvare il miglior amico che Jack abbia mai avuto dal mostro Perdente.

zerocalcare-classifica-10-libri-1201-568

Zerocalcare è primo nella classifica dei 10 libri più venduti della settimana

Zerocalcare con “Niente di nuovo sul fronte di Rebibbia” è primo nella classifica dei libri più venduti della settimana secondo il settimanale La Lettura

 

6. La nostra cucina– Benedetta Rossi

Tra i libri più venduti quello di Benedetta Rossi. È sempre sorridente e serena, ama la campagna che circonda la sua casa, il suo orto e i prodotti che offre. Marco è ogni giorno accanto a lei e il vivacissimo Cloud le gironzola intorno di continuo. I suoi follower, ai quali da qualche stagione si è unito un nutrito pubblico televisivo, sono sempre più numerosi, eppure Benedetta è rimasta la stessa: si diverte a stare in cucina e prova grande piacere quando le persone dimostrano di apprezzare le sue ricette e le pongono domande sulla loro realizzazione o sul cambio di qualche ingrediente. E talvolta proprio dalle domande trae suggerimenti interessanti per il suo lavoro.

7. Sembra strano anche a me – Can Yaman

Le donne lo amano, gli uomini vorrebbero essere al suo posto. Con milioni di fan in tutto il mondo, Can Yaman è l’attore del momento. Ma chi è veramente? Che cosa si nasconde dietro i suoi occhi magnetici e il suo ineccepibile talento? Per la prima volta, Can decide di mettersi a nudo in un’autobiografia intima e privata. Riavvolgendo il filo dei ricordi, ritorna fino ai giorni lontani dell’infanzia e a quelli tumultuosi della giovinezza per raccontare tutto ciò che è accaduto prima della popolarità

8. Adrenalina. My untold stories – Zlatan Ibrahimović 

Zlatan Ibrahimovic´ non ha più bisogno di dimostrare la sua forza o ricordarci i grandi successi sportivi che lo hanno reso un campione unico al mondo, così decide di mettersi a nudo, in maniera sincera e onesta, per raccontarci come un dio del pallone cambia e affronta gli anni a venire senza ipocrisie, con la maturità e i dubbi da imparare ad accettare. In costante equilibrio tra Adrenalina e Balance, si svela in una narrazione piena di confidenze e aneddoti, dove anche la paura trova spazio tra le pieghe del fuoriclasse, insieme alla dolcezza e alla fragilità, sentimenti che si aggiungono alla forza, alla determinazione e al coraggio.

9. Diario della fine del mondo – Lyon Gamer

La Terra è invasa dagli zombie! Solo Lyon e i suoi amici possono sperare di trovare la cura. La Terra è stata sconvolta da una misteriosa epidemia zombie. I pochi superstiti vivono ormai nascosti, minacciati da orde di non morti assetati di sangue e carne umana. Dopo aver lottato per sopravvivere tra le macerie del vecchio mondo, Lyon riesce finalmente a riunirsi ad Anna e Cico, gli amici che credeva di aver perso per sempre. I tre si ritrovano nell’accampamento del Generale, uno dei pochi insediamenti che ancora resiste agli assalti dei banditi e degli infetti.

10. Perché Mussolini rovinò l’Italia – Bruno Vespa

Dal buio alla luce. Dal buio della guerra voluta da un Mussolini che non ha saputo né voluto fermarsi in tempo alla luce di un’alba sorta sull’Italia dopo l’interminabile notte della pandemia. Come di consueto, Bruno Vespa si muove su due piani, lo storico e il cronistico, mettendo a confronto i due momenti più drammatici della nostra storia. Dopo la conquista dell’impero (1936), la popolarità di Mussolini era altissima, mentre Hitler era detestato dagli italiani e dallo stesso capo del fascismo. Ma la rottura con le democrazie occidentali per le sanzioni inflitte all’Italia durante la guerra d’Etiopia avvicinò sempre più il Duce al Führer, che avviò un’abilissima e fortunata opera di seduzione.

 
© Riproduzione Riservata