I 10 libri da leggere in uscita a marzo

Se non sapete cosa leggere in questo mese, nell’attesa che arrivi la primavera, ecco cosa non perdere in uscita a marzo
I 10 libri da leggere in uscita a marzo

MILANO – Sono diverse le novità in libreria in occasione dell’inizio del mese di Marzo. Ecco 10 libri imperdibili in uscita: voi quale leggerete?

Giallo di mezzanotte di Franco Matteucci

La star TV Diana Caselli ha accettato di essere l’ospite d’onore della “Caccia al Daù”, dove si celebra la rievocazione di un rito arcaico. Ma questa volta l’alba è tragica: la scomparsa di Diana Caselli e del maestro di sci Franz Suitter, noto latin lover, apre il sipario su un terribile mistero. L’ispettore Marzio Santoni detto Lupo Bianco, dovrà indagare su due crimini orribili, commessi da uno spietato assassino.

 

Storia di mio padre di Stefano Cagliari

Gabriele Cagliari, allora presidente dell’ENI, venne arrestato la sera dell’8 marzo di venticinque anni fa su richiesta della procura di Milano, con l’accusa di avere autorizzato il pagamento di tangenti. Il 20 luglio, Cagliari venne ritrovato morto nel bagno della sua cella nel carcere di San Vittore, ma prima aveva voluto spiegare il suo suicidio in varie lettere. Venticinque anni dopo, rileggendo le lettere dal carcere insieme alla giornalista Costanza Rizzacasa d’Orsogna, Stefano Cagliari ripercorre in un racconto intimo e toccante la vita del padre. Una vita tragicamente intrecciata alle vicende giudiziarie di Tangentopoli che stravolsero l’Italia.

 

Mio caro serial killer di Alicia Gimenez Bartlett

Morte, follia, solitudine in una storia nera che racconta la Spagna di oggi. La nuova attesissima avventura di Petra Delicado, l’ispettrice con più carattere e intelligenza del romanzo giallo contemporaneo.

 

Tutte le prime volte di Paolo Longarini

Nel momento stesso in cui sente una piccola vita fiorire dentro di sé, una donna diventa madre. E per tutte quel momento è lo stesso. Ma per un padre non è così. Potrebbe essere nella sala d’attesa di un ospedale, potrebbe essere la prima volta che tocca quel piedino paffuto. Potrebbe essere dopo un minuto, ma anche dopo un mese. Per ogni uomo la prima volta che comincia a sentirsi padre è diversa.

 

Le poche cose certe di Valentina Farinaccio

Dopo lo straordinario esordio di “La strada del ritorno è sempre più corta”, Valentina Farinaccio ci racconta con una voce unica, che cresce fino a farsi poesia, una storia tanto incantata quanto feroce di attese e incontri mancati, di errori e di redenzione. Perché dobbiamo correre il rischio di essere felici, anche se tutto da un momento all’altro potrebbe affondare. Perché nulla è certo, nella vita. Solo una cosa: che tra un’isola e l’altra c’è sempre il mare.

 

Per fortuna faccio il prof. Lettera d’amore agli studenti e alle loro inesauribili energie di Nando Dalla Chiesa

Questo libro è un inno alla bellezza dell’insegnare e del vivere in università. Racconta il piacere delle sfide culturali, la meraviglia dell’incontro con le generazioni più giovani, la scoperta di realtà e sentimenti sempre nuovi, la ricchezza nascosta dei percorsi collettivi. Narra la fortuna di vedersi affidate dal destino giovani vite in cerca di senso e di diventarne parte. Spiega che la cultura scientifica può farsi cultura civile e propagarsi, a un certo punto, come incendio nella prateria.

 

Il selvaggio di Guillermo Arriaga

Messico profondo, fine degli anni Sessanta. Fin dalla primissima infanzia, Juan Guillermo sa cosa è accaduto prima che nascesse: il suo fratellino gemello è morto durante la gravidanza. uQuando è ancora piccolo muoiono sia il fratello maggiore che i genitori. Solo un amore immenso e struggente potrà salvare Juan Guillermo dalla spirale di morte in cui la vita sembra trascinarlo.

 

Chiedi al cielo di Carmela Scotti

Anna ha scelto di vivere in punta di piedi. Di cercare un porto sicuro nel silenzio. Un silenzio che le ha promesso di tenere lontani i rumori del mondo. Assordanti e confusi. Ora questa promessa è stata infranta: suo figlio Luca non c’è più, sparito nel nulla proprio sotto casa. E Anna, all’improvviso, ha scoperto che il dolore è il rumore più forte di tutti, capace di sconvolgere una vita intera in una manciata di istanti.

 

Vieni a vedere perché di Amabile Giusti

“Vieni a vedere perché” è l’atteso seguito di “Trent’anni… e li dimostro”. Un romanzo fresco e leggero, che scivola giù morbido come un boccone di panna. La storia di una giovane donna normale, che vive con coraggio e ironia. Un diario semiserio, capace di scatenare risate e sospiri, perché l’unica arma davvero vincente per affrontare i problemi è un sorriso sulle labbra.

 

Faccio salti altissimi di Iacopo Melio

“Faccio salti altissimi” è un libro in difesa della libertà di essere se stessi, nel rispetto dell’unicità di ciascuno e nel superamento di un fuorviante, oltre che riduttivo, concetto di «normalità», che ci vorrebbe tutti uguali, matrioske prodotte in serie. Ma è anche la storia di un ragazzo come tanti, «pezzi di vita e sogni incollati addosso», con la testa piena di progetti e speranze.

 

© Riproduzione Riservata