Letture rivoluzionarie

10 libri che hanno rivoluzionato il mondo

Dal Vangelo al Corano, dal Capitale all’Origine della specie: un viaggio tra i testi che hanno fatto la storia della nostra civiltà
libri che hanno rivoluzionato il mondo

MILANO – Sono stati letti da milioni di persone e hanno determinato le azioni di interi popoli. Stiamo parlando dei grandi classici che hanno rivoluzionato il mondo. Sì, perché i libri non sono soltanto contenitori inermi di conoscenze e precetti di saggezza. I libri sono propulsori di idee, che scrivono attivamente la storia dell’umanità intera. Attraverso un monitoraggio delle classifiche stilate a livello internazionale da siti e blog che si occupano di libri letteratura, abbiamo voluto redigere una nostra top ten dei testi da considerarsi “patrimonio dell’umanità”, quelli che hanno contribuito a creare il mondo che conosciamo.

.

IL VANGELO – Al primo posto, per noi che viviamo nel mondo occidentale, non si può fare a meno di collocare il Vangelo, che raccogliendo e testimoniando l’opera e la predicazione di Gesù e degli apostoli ha diffuso nell’Impero Romano una nuova religione.In una realtà fondata sullo schiavismo, la diffusione del messaggio del Vangelo rappresentò davvero la Buona Novella, la consolazione, tanto che dopo pochi secoli dalla sua stesura riuscì a convertire l’intero Sacro Romano Impero. Da quel momento in poi il Cristianesimo si è diffuso in tutta la Terra, divenendo la religione più praticata.

.

IL CORANO – Il secondo libro che vogliamo inserire in classifica è il Corano, il testo sacro della religione dell’Islam. Per i musulmani il Corano rappresenta il messaggio rivelato quattordici secoli fa da Allāh a Maometto per un tramite angelico, e destinato a ogni uomo sulla terra. Questo libro racchiude in sé l’identità di un’intera civiltà. All’epoca della nascita di Maometto, la penisola araba, culla di questa religione, era abitata da tribù frammentate, senza una struttura politica comune. La religione predicata da Maometto fu il fondamento su cui venne costruito un dominio che si estendeva dal Medioriente fino alla penisola iberica, un impero che trovava nell’Islam e nel Corano la ragione della sua unità. Oggi la religione islamica è la seconda più diffusa al mondo, quella con cui il cristianesimo si trova di più a doversi confrontare.

.

LEGGI ANCHE: I 10 LIBRI CHE TI CAMBIANO LA VITA

.

L’ILLUMINISMO E L’ENCYCLOPÉDIE – “Libertà, uguaglianza, fratellanza”: questo il motto che ha accompagnato e indicato la via ideale della Rivoluzione francese. Queste idee guida, che suonano consonanti ai principi cristiani, sono state affermate nel Settecento dall’illuminismo sulla base di presupposti diversi rispetto a quelli religiosi. Per l’illuminismo siamo tutti liberi, uguali e fratelli non perché siamo tutti figli di Dio, ma perché siamo tutti esseri dotati di ragione, che è lo strumento della nostra conoscenza e della nostra pacifica e ordinata convivenza politica. La fiducia nella ragione è il faro alla luce del quale si è compiuta un’opera fondamentale, l’Encycolopédie, pubblicata nel XVIII secolo e diretta dagli illuministi Denis Diderot e Jean-Baptiste Le Rond d’Alembert, l’opera che più di ogni altra riflette lo spirito dell’illuminismo: l’ideale di un sapere sistematico e onnicomprensivo, alla portata di ogni uomo. Questo stesso spirito è stato quello che ha animato la Rivoluzione, ha portato all’affermazione dei Diritti dell’uomo e delle nostre democrazie.

.

IL CAPITALE E IL LIBRETTO ROSSO DI MAO – Il modello democratico che oggi rappresenta lo spirito politico dell’Occidente ha dovuto contrastare altri modelli politici supportati, in alcuni casi, da grandi sistemi filosofici. È il caso del regime comunista, che ha unificato tutta l’Europa orientale nell’ex URSS. A dare il via alla rivoluzione russa che rovesciò il regime zarista e che avrebbe portato alla costruzione di questo grande impero fu “Il Capitale”, l’opera maggiore di Karl Marx, considerata il testo-chiave del marxismo. Il sottotitolo dell’opera, Critica dell’economia politica, evidenzia chiaramente la contrapposizione esplicita di Marx all’economia politica di stampo liberista all’epoca dominante. Il marxismo fu alla base della presa di coscienza di classe del proletariato in tutta Europa e alimentò le lotte operaie per il miglioramento delle proprie condizioni di vita e lavoro.  A questo punto della nostra top ten, non può mancare il “Libretto Rosso”, pubblicato la prima volta nel 1966 e costituito da un’antologia di citazioni tratte dagli scritti e dai discorsi di Mao Tse-tung, che affermò il comunismo in Cina. Il titolo “Libretto Rosso” gli fu dato in occidente a causa del colore della copertina e del formato, adatto ad essere infilato in una tasca superiore della giacca cinese, la cosiddetta ‘giacca maoista’.

.

LEGGI ANCHE: I 30 LIBRI CAPACI DI CAMBIARE LA VITA DI UN LETTORE

.

MEIN KAMPF – E se nel corso della Seconda guerra mondiale si andava delineando da un lato il “sogno” di un “impero d’oriente” sovietico, sul fronte opposto altri regimi totalitari combattevano per l’“impero d’occidente”. Il più forte di tutti fu il nazismo tedesco, che rappresentò una delle pagine più buie della nostra storia. Anche in questo caso, l’ascesa di Hitler fu accompagnata da un libro: “Mein Kampf”, ovvero “La mia battaglia”, è il saggio pubblicato nel 1925 nel quale Adolf Hitler espose il proprio pensiero politico e delineò il programma del partito nazista, accompagnandolo ad un’autobiografia. Il testo venne definito il ‘catechismo’ della Gioventù hitleriana.

.

L’ORIGINE DELLA SPECIE – In ottava posizione abbiamo voluto mettere “L’origine delle specie” di Charles Darwin, una tra le opere cardini nella storia scientifica e indubbiamente una delle più eminenti in biologia, pubblicata per la prima volta nel 1859. Ne “L’origine della specie” Darwin spiega con la sua teoria, secondo cui ‘gruppi’ di organismi di una stessa specie si evolvono gradualmente nel tempo attraverso il processo di selezione naturale, un meccanismo che venne illustrato per la prima volta a un pubblico generico proprio grazie a questo libro. Il libro risultò accessibile anche ai non specialisti, attraendo un grande interesse su vasta scala e diffondendo un’idea sconcertante, negando l’idea che l’uomo potesse essere considerato di una specie superiore alle altre – concetto scandaloso soprattutto per il cristianesimo.

.

LEGGI ANCHE: I 7 MODI IN CUI UN LIBRO PUO’ CAMBIARE LA VITA DI UNA PERSONA

.

LA TEORIA DELLA RELATIVITÀ – Altra e più recente rivoluzione in campo scientifico, di cui non si è ancora finito di esplorare la portata, è quella operata da Albert Einstein con la “Teoria della relatività”. Questa induce a considerare la realtà in cui viviamo, e che i fisici devono studiare, come uno spazio a quattro dimensioni, dove la quarta dimensione è costituita dal tempo, e in cui le quattro dimensioni non possono essere considerate separatamente.

.

.

© Riproduzione Riservata
Commenti