Coronavirus

Scuole e università chiuse in tutta Italia fino a metà marzo

Scuole e università chiuse fino al 15 marzo: è la nuova misura adottata dal Governo per contenere il contagio da Coronavirus.
scuole-chiuse

Scuole e università chiuse da domani fino a metà marzo in tutta Italia.  Lo ha deciso l’Esecutivo riunito a Palazzo Chigi. La misura sarà presa con un decreto in vigore da oggi. Per decidere se chiudere le scuole, il governo si è affidato al parere della commissione scientifica, che già ieri aveva suggerito la sospensione degli eventi sportivi in tutto il Paese, come misura di contenimento del contagio. 

Proprio ieri, la Ministra Lucia Azzolina aveva commentato: “Ho il cuore spezzato a pensare che le scuole siano chiuse, però da membro del governo devo dire che con lucidità e serenità seguiremo le indicazioni dell’Istituto superiore di sanità per decidere quando riaprire le scuole o se chiuderle eventualmente in alcune zone d’Italia. Dipenderà dalle indicazioni che riceveremo”

Aiuti alle famiglie

“È urgente – ha commentato Matteo Salvini – stanziare aiuti economici per i genitori che lavorano e che con le scuole chiuse hanno problemi con i figli a casa”. Favorevole al provvedimento anche il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana: “Confermata la nostra linea”.

Didattica a distanza

Sono oltre duemila i docenti che hanno partecipato oggi ai webinar di formazione messi a disposizione dal Ministero dell’Istruzione sulla pagina web dedicata alla didattica a distanza e realizzati in collaborazione con l’Indire.

“Una partecipazione che testimonia, ancora una volta, la capacità di reazione da parte della scuola italiana – sottolinea la Ministra Lucia Azzolina -. Ringrazio tutti coloro che si sono resi disponibili per realizzare questi webinar e chi li ha seguiti. La nostra comunità scolastica è viva e coesa e lo sta dimostrando ancora una volta durante questa emergenza”.

Ai webinar si accede attraverso la pagina del Ministero dedicata alla didattica a distanza attivata ieri a supporto delle scuole chiuse per l’emergenza coronavirus. Uno spazio di lavoro gratuito e in progress dal quale le scuole interessate possono accedere a strumenti di cooperazione e scambio di buone pratiche, gemellaggi con istituti scolastici che hanno esperienze avanzate di didattica digitale, contenuti multimediali per lo studio, piattaforme certificate per la didattica a distanza. Nella prima giornata di attivazione gli accessi sono stati oltre 35.000.

 

 

 

 

© Riproduzione Riservata
Commenti