Storie

Quando fare il professore diventa una missione, il discorso del campione dell’Eredità

Niccolò Pagani ha voluto salutare il programma con un bellissimo discorso sull'importanza della scuola e sul valore delle persone che la animano: gli insegnanti

Niccolò Pagani, il super campione dell’Eredità, ha deciso a sorpresa di lasciare il programma per tornare a fare il professore. “Il mio posto è fra i ragazzi” ha esordito così il Professore che, nella puntata andata in onda l’11 novembre, ha voluto salutare il programma con un bellissimo discorso sull’importanza della scuola e sul valore delle persone che la animano: gli insegnanti. Dal breve ma emozionante discorso del concorrente, emerge la passione e la tenacia con cui tanti professori siedono ogni giorno dietro la cattedra, impugnando i libri e tentando di fare breccia negli animi dei loro studenti. Una missione difficile, ma fondamentale per preparare i nostri ragazzi al futuro che li spetta, per farli entrare nella società da cittadini intelligenti e consapevoli. Perché la cultura è e deve continuare a essere un faro e il discorso di Niccolò Pagani ce lo ha ricordato.

Il discorso del Professore

Sono state giornate magnifiche, abbiamo giocato insieme e insieme abbiamo riso. Abbiamo imparato e scoperto, indovinato e sbagliato. Abbiamo vinto e abbiamo perso, quando lascerò questo studio lo farò da concorrente e soprattutto da uomo felice, consapevole che come professore sto tornando sulla strada maestra, quella prediletta. In fondo il mio posto è là, tra i miei ragazzi: ogni mattina in prima linea nella missione quotidiana dell’educazione e dell’onestà. Dimostrando ai giovani, anche grazie a questo programma, che la gentilezza vince sulla violenza, la cultura vince sull’ignoranza, il sorriso sconfigge la rabbia e l’ironia batte l’odio. Insegnando loro a non impugnare i coltelli, ma i libri, e a sostituire gli spintoni con gli abbracci. Questo è il compito preziosissimo e fragile della scuola. Come ogni creatura fragile anche la scuola va protetta a curata. Per questo starò sempre dalla parte di tutti gli insegnanti preparati che ogni giorno con amore fanno questo mestiere. A cominciare dai miei colleghi di San Benigno Canavese che si sono divisi le tante supplenze e mi hanno permesso di essere qui. Proprio grazie a tutti voi, quando in quella scuola tornerò avrò una storia in più da insegnare ai miei ragazzi, la storia di molti concorrenti simpatici e preparati, la storia di questo pubblico romano vero e genuino, la storia di una squadra di professionisti capaci, accoglienti, sempre disponibili, la storia di un presentatore colto, talentuoso, trascinante, la storia dell’Eredità.

Chi è Niccolò Pagani

Niccolò Pagani è un professore di italiano, storia e geografia nella Scuola di San Benigno Canavese, un piccolo comune in provincia di Torino. 

 

© Riproduzione Riservata
Commenti