Sei qui: Home » Istruzione » Scuola » Quando fare il professore diventa una missione, il discorso del campione dell’Eredità
Storie

Quando fare il professore diventa una missione, il discorso del campione dell’Eredità

Niccolò Pagani ha voluto salutare il programma con un bellissimo discorso sull'importanza della scuola e sul valore delle persone che la animano: gli insegnanti

Niccolò Pagani, il super campione dell’Eredità, ha deciso a sorpresa di lasciare il programma per tornare a fare il professore. “Il mio posto è fra i ragazzi” ha esordito così il Professore che, nella puntata andata in onda l’11 novembre, ha voluto salutare il programma con un bellissimo discorso sull’importanza della scuola e sul valore delle persone che la animano: gli insegnanti. Dal breve ma emozionante discorso del concorrente, emerge la passione e la tenacia con cui tanti professori siedono ogni giorno dietro la cattedra, impugnando i libri e tentando di fare breccia negli animi dei loro studenti. Una missione difficile, ma fondamentale per preparare i nostri ragazzi al futuro che li spetta, per farli entrare nella società da cittadini intelligenti e consapevoli. Perché la cultura è e deve continuare a essere un faro e il discorso di Niccolò Pagani ce lo ha ricordato.

alberto manzi

Chi era Alberto Manzi, il maestro che insegnò agli Italiani a leggere

Non è mai troppo tardi per mettersi sulla strada della conoscenza. A insegnarcelo sono stati il grande maestro elementare Alberto Manzi e la sua immensa classe di alunni

Il discorso del Professore

Sono state giornate magnifiche, abbiamo giocato insieme e insieme abbiamo riso. Abbiamo imparato e scoperto, indovinato e sbagliato. Abbiamo vinto e abbiamo perso, quando lascerò questo studio lo farò da concorrente e soprattutto da uomo felice, consapevole che come professore sto tornando sulla strada maestra, quella prediletta. In fondo il mio posto è là, tra i miei ragazzi: ogni mattina in prima linea nella missione quotidiana dell’educazione e dell’onestà. Dimostrando ai giovani, anche grazie a questo programma, che la gentilezza vince sulla violenza, la cultura vince sull’ignoranza, il sorriso sconfigge la rabbia e l’ironia batte l’odio. Insegnando loro a non impugnare i coltelli, ma i libri, e a sostituire gli spintoni con gli abbracci. Questo è il compito preziosissimo e fragile della scuola. Come ogni creatura fragile anche la scuola va protetta a curata. Per questo starò sempre dalla parte di tutti gli insegnanti preparati che ogni giorno con amore fanno questo mestiere. A cominciare dai miei colleghi di San Benigno Canavese che si sono divisi le tante supplenze e mi hanno permesso di essere qui. Proprio grazie a tutti voi, quando in quella scuola tornerò avrò una storia in più da insegnare ai miei ragazzi, la storia di molti concorrenti simpatici e preparati, la storia di questo pubblico romano vero e genuino, la storia di una squadra di professionisti capaci, accoglienti, sempre disponibili, la storia di un presentatore colto, talentuoso, trascinante, la storia dell’Eredità.

Chi è Niccolò Pagani

Niccolò Pagani è un professore di italiano, storia e geografia nella Scuola di San Benigno Canavese, un piccolo comune in provincia di Torino. 

denuncia maestra

Chi denuncia paga un prezzo, la maestra sospesa per aver denunciato gli abusi su un’alunna

Il caso della maestra elementare sospesa è il segno di qualcosa di più profondo…Perché gli insegnanti hanno smesso di essere ascoltati?

teacher strike chicago

Sciopero degli insegnanti di Chicago, il simbolo di una crisi mondiale

Insegnanti bistrattati, studenti sempre più poveri e abbandonati dalle Istituzioni e una scuola senza risorse. Cosa sta succedendo? Perché l’istruzione ha smesso di essere il faro della nostra civiltà?

 

© Riproduzione Riservata