Maturità classica

Maturità 2016, le possibili tracce per la seconda prova dei licei classici

In tutti i licei classici d'Italia domani si terrà la seconda prova. Cerchiamo di capire quali autori più probabili per la versione e cosa ripassare per la traduzione
Luciano, Aristotele e Platone

MILANO – In tutta Italia domani 23 giugno i maturandi affronteranno la seconda prova della maturità 2016. Se nei licei scientifici gli studenti affronteranno la temutissima prova di matematica, nei licei classici la preoccupazione riguarda invece la versione. Quest’anno la materia scelta dal Miur è stata il greco. Quali autori saranno protagonisti della seconda prova scritta? Cerchiamo di capire quali possano essere le tracce più probabili.

.

LEGGI ANCHE: MATURITA’ 2016, I CONSIGLI DI ALESSANDRO D’AVENIA AI GENITORI 

.

LA SECONDA PROVA – Una volta affrontato il tema, i maturandi del liceo classico devono affrontate una prova ben più ardua, quella della versione in una delle due lingue classiche: il greco e il latino. Gli studenti avranno a disposizione 4 ore, con  l’aiuto del vocabolario, per fornire la miglior traduzione possibili di un passo di uno dei grandi autore classico.Quest’anno la materia scelta dal Miur è stata il greco.

.

COME PREPARARSI – I maturandi del liceo classico si stanno chiedendo quale sarà l’autore che dovranno tradurre, ma al momento solo il Miur ne è a conoscenza. Non sapendo quale passo dovrete affrontare, il consiglio è allenarvi traducendo un passo qualsiasi tra gli autori che avete studiato quest’anno, giusto per mantenere la mente allenata e pronta alla traduzione di domani. Ripassate anche la grammatica perché per una traduzione corretta è di grande importanza, oltre alla conoscenza dell’opera da cui è tratto il passo e ovviamente dell’autore.

.

LE POSSIBILI TRACCE – In questo caso è più difficile cercare di capire quale autore, ma soprattutto quale passo possa diventare oggetto di analisi. Da alcuni sondaggi realizzati da Skuola.net e Studenti.it, è emerso che i ragazzi pensano che possano uscire Aristotele e Platone. Quello che possiamo fare è andare ad analizzare le tracce uscite negli scorsi anni che hanno visto protagonisti, alcune volte, anche autori meno conosciuti. Nel 2011 ad esempio, come ricorda Forexinfo.it, uscì un testo di Epitteto, un autore poco studiato nel corso dei 5 anni del liceo. Nel 2006 è stato il turno di Platone, nel 2008 di Luciano, amato dagli studenti perché è uno dei più studiati e perché i suoi testi hanno strutture semplici. Nel 2010 è stato nuovamente il turno di Platone che è stato seguito da Aristotele (2012) e nuovamente da Luciano (2014). Ci sentiamo di escludere quindi la presenza di Luciano di Samosata tra le tracce di quest’anno. E’ da ben sei anni, invece, che Platone non rientra in oggetto d’esame, un autore per molti sempre difficile da affrontare. Il consiglio è di riprendere alcuni passi delle sue opere e allenare la vostra traduzione su quei testi.

.

© Riproduzione Riservata
Commenti