Sei qui: Home » Istruzione » L’albero di Natale con i libri per riscoprire la ricchezza della lettura
natale con i libri

L’albero di Natale con i libri per riscoprire la ricchezza della lettura

Un albero di Natale con i libri per riscoprire il piacere della lettura: l'originale idea delle insegnanti della scuola dell'infanzia Regina Margherita di Modica (Ragusa)

Un albero di Natale con i libri, un modo simbolico per riscoprire la ricchezza che solo la lettura di un libro cartaceo può dare, andando controcorrente in un epoca fatta di digitalizzazione e tecnologia. E’ questa l’originale idea della scuola dell’infanzia Regina Margherita di Modica (Ragusa). Un gesto simbolico, semplice, ma con un messaggio sociale chiaro: riscoprire il piacere della lettura.

perche-abero-di-natale

Perché si fa l’albero di Natale. Le origini e la storia di un’antica usanza

Da dove arriva l’usanza di addobbare un abete per Natale? Ecco, 5 cose che probabilmente non conosci di questa antica tradizione

L’albero di Natale con i libri

Le insegnanti Sandra Celestre, Micaela Gennuso, Marcella Gugliotta, insieme alla coordinatrice di fede suor Gabriella Calì, hanno disposto i volumi di vecchie enciclopedie utilizzate nel corso degli anni per dar vita all’albero di Natale con i libri; sovrapponendo un libro sull’altro si è così formata una sorta di cono che richiama la forma dell’abete, decorato poi con luci, rami e fantasia.

Recuperare la ricchezza della lettura

Le insegnanti, coinvolgendo nell’attività anche i propri alunni, con il loro albero di Natale con i libri hanno voluto lanciare un messaggio a tutti, dentro e fuori l’istituto scolastico. “Nell’ epoca della digitalizzazione abbiamo pensato di fare un percorso all’indietro, andando a recuperare e a “rispolverare” le vecchie enciclopedie che abbiamo osservato, toccato, sfogliato – affermano le insegnanti – Il riuso dei libri è finalizzato a quello che potremmo definire una globalizzazione del pensiero che stimoli un ” work in progress” in cui i piccoli lettori diventano protagonisti e non spettatori.” Secondo le insegnanti della scuola dell’infanzia Regina Margherita di Modica, infatti, questo albero vuole invitare al recupero dei libri, e quindi alla riscoperta della ricchezza della cultura, provocando un cambiamento di rotta e rimettendo in gioco energie che permettono di rileggere la realtà e di “rileggersi”.

Natale con i libri

Per rilanciare il nobile messaggio che le insegnanti di Modica hanno voluto dare con il loro simbolico gesto, quest’anno Libreriamo vuole lanciare “Natale con i libri” (#NataleconiLibri), un’iniziativa rivolta agli utenti dei principali social network (Facebook, Instagram, Twitter) chiamati a vestire i panni di “Christmas booklovers”. Appassionati di libri che in questo particolare periodo dell’anno raccolgono immagini e foto in cui i libri siano protagonisti all’interno di contesti e ambienti tipicamente natalizi: Un albero di Natale personalizzato con i libri. Una libreria addobbata per l’occasione. Un momento di lettura immortalato all’interno di un ambiente tipicamente natalizio

Per partecipare, basterà ricercare immagini nel mare di internet o realizzare personalmente foto che accostino la lettura e i libri al Natale. Oltre a pubblicare le foto nella propria bacheca o sulle pagine social di Libreriamo, occorrerà inserire sui diversi canali social l’hashtag #NataleconiLibri e la mention @Libreriamo. Alla fine verrà realizzato un unico “Book fotografico” che raccoglierà tutte le immagini che saranno inviate. Attraverso la campagna social “Natale con i libri” vogliamo stimolare alla condivisione attraverso immagini natalizie che richiamino alla lettura e stimolino la gente a leggere, e magari anche a scegliere di ricevere o regalare un libro come regalo di Natale.

 

© Riproduzione Riservata