al cinema

UniCredit finanzia ‘La Corrispondenza’, il nuovo film di Tornatore

La banca supporta anche la nuova pellicola del regista siciliano. In 4 anni sono stati investiti 20 milioni a settore
UniCredit finanzia 'La Corrispondenza', il nuovo film di Tornatore
MILANO. Tre anni dopo il grande successo de “La migliore offerta” (9 milioni di euro d’incasso, sei David di Donatello, sei Nastri d’argento, quattro Ciak d’Oro e un European Film Awards), UniCredit ha scelto di supportare anche la realizzazione del nuovo film di Giuseppe Tornatore, “La Corrispondenza”, nelle sale da oggi, con Jeremy Irons, Olga Kurylenko e la colonna sonora di Ennio Morricone. L’operazione è stata possibile grazie alla collaborazione con Paco Cinematografica, di cui UniCredit è partner finanziario grazie alle norme sul tax credit cinematografico.

IL FILM  – Un professore di astrofisica sessantenne comincia una relazione extraconiugale con una sua ex studentessa fuori corso, Amy Ryan. Li lega una “corrispondenza” a distanza ma amorosa fatta di sms, chat, registrazioni video e chiacchierate via Skype finché a un certo punto l’uomo, improvvisamente, svanisce ma non i suoi messaggi…

LA TAX CREDIT – Si incrementa così ulteriormente l’impegno della banca a sostegno del settore cinematografico cominciato nel 2011 e che in 4 anni ha portato all’erogazione di oltre 20 milioni di euro. Gli investimenti del Gruppo sono andati crescendo di anno in anno dai 2,5 milioni di euro del 2011 agli oltre 7 milioni del 2015 e sono stati realizzati anche grazie al tax credit. “Il tax credit è un’iniziativa ottima per l’industria cinematografica – ha commentato Gabriele Piccini, Country Chairman Italia di UniCredit – in quanto prevede la possibilità di compensare i debiti fiscali con il credito maturato a seguito di un investimento nel settore. Nel 2015 abbiamo triplicato le nostre erogazioni annuali rispetto all’anno di partenza e registriamo un erogato compressivo di oltre 20 milioni di euro in 4 anni, attraverso un’attività sinergica della nostra Banca e dei nostri specialisti in leasing e factoring.

 

 

 

 

© Riproduzione Riservata
Commenti