Diavoli

Diavoli, su Sky la serie tv tratta dal bestseller di Guido Maria Brera

Diavoli racconta una storia di potere, segreti e disinganni ambientata nell’Olimpo della finanza mondiale.
Diavoli, su Sky la serie tv tratta dal bestseller di Guido Maria Brera

Arriva il 17 aprile su Sky Atlantic Diavoli, il thriller finanziario internazionale targato Sky Original che dopo la première in Italia debutterà nei prossimi mesi anche negli altri Paesi del gruppo Sky e in Francia. Diavoli racconta una storia di potere, segreti e disinganni ambientata nell’Olimpo della finanza mondiale.

Il cast

Diavoli può contare su un cast d’eccezione guidato da Alessandro Borghi (Il Primo ReSuburra), Kasia Smutniak (LoroPerfetti Sconosciuti) e Patrick Dempsey (La verità sul caso Harry Quebert). La serie è stata girata tra Roma e Londra interamente in lingua inglese. La serie tv è tratta dal bestseller “I Diavoli” di Guido Maria Brera (edito da Rizzoli). Diavoli è prodotta da Sky Italia e Lux Vide e realizzata in collaborazione con Sky Studios, Orange Studio e OCS. La distribuzione internazionale è di NBCUniversal Global Distribution per conto di Sky Studios.  

 

 

La trama

La storia ruota attorno al profondo legame tra i due protagonisti. Da un lato l’italiano Massimo Ruggero (interpretato da Alessandro Borghi), perfetto esempio di self-made man e spregiudicato Head of Trading di una delle più importanti banche di investimento del mondo, La New York – London Investment Bank (NYL). Dall’altro Dominic Morgan – interpretato da Patrick Dempsey – uno degli uomini più potenti della finanza mondiale, CEO della banca e mentore di Massimo. Il sodalizio tra i due uomini inizierà a sgretolarsi quando, a causa dei segreti di Dominic, Massimo si troverà coinvolto in una guerra finanziaria intercontinentale e dovrà scegliere se fidarsi del suo mentore o se provare a fermarlo.

Accanto a Borghi e a Dempsey, Kasia Smutniak interpreterà Nina, la sofisticata e molto determinata moglie di Dominic Morgan, al quale è unita da sentimenti ma anche interessi. 

© Riproduzione Riservata
Commenti