Sei qui: Home » Intrattenimento » Cinema » “Tre piani”, il film tratto dal romanzo di Eshkol Nevo
Il film

“Tre piani”, il film tratto dal romanzo di Eshkol Nevo

“Tre piani” è il nuovo film di Nanni Moretti tratto dall’omonimo romanzo dello scrittore israeliano Eshkol Nevo

Uscito al cinema lo scorso settembre, “Tre piani” è un film di Nanni Moretti tratto dall’omonimo romanzo di Eshkol Nevo. Una storia profonda dove si intrecciano le diverse vite degli inquilini di un palazzo.

“Tre piani”, la trama

Protagoniste sono tre famiglie, che abitano in un edificio borghese, dove la quiete regna sovrana e le piante adornano elegantemente l’ingresso della palazzina. Al contrario, dietro quelle porte blindate la vita dei condomini non è di certo tranquilla, anzi ogni appartamento nasconde problemi di coppia e famiglie irrequiete e, nonostante abitino piani diversi del palazzo, le loro vite finiranno inevitabilmente per scontrarsi ed intrecciarsi. Al primo piano vivono Lucio, Sara e la figlia Francesca. Di fianco ci sono Giovanna e Renato, che spesso fanno da babysitter alla bambina. Al secondo piano vivono Monica, alle prese con la prima esperienza di maternità e suo marito Giorgio. Dora suo marito Vittorio sono due giudici e abitano all’ultimo piano insieme al figlio Andrea.

Padri e figlie, il film di Muccino sulle difficoltà di essere un genitore solo

Padri e figlie, il film di Muccino sulle difficoltà di essere un genitore solo

“Padri e figlie” racconta la storia di uno scrittore premio Pulitzer che si confronta con il suo essere vedovo e padre, reduce da un esaurimento nervoso.

 

La quotidianità che consuma il presente

Il film, come il libro, racconta in modo pungente e drammatico come la quotidianità riesca a trasformare in noia e insoddisfazione il presente delle vite delle persone, anche in un palazzo borghese dove tutto, dagli interni alle piante sui pianerottoli, danno invece l’impressione di una realtà ordinata e distinta. La verità è completamente l’opposto, dietro alle porte degli appartamenti si nascondono vite vissute a metà, infelici e corrose dalla routine che rende piatti i rapporti personali. È un film, “Tre piani”, che punta a sottolineare la durezza del mondo e della vita di tutti i giorni, con una profonda ma incredibilmente realistica drammaticità. Nanni Moretti si fa anche protagonista impersonando il personaggio più grande che vive all’ultimo piano.

Alice Turiani

 

© Riproduzione Riservata