Sei qui: Home » Intrattenimento » Teatro » “Luca Ronconi dietro le quinte”, la mostra che celebra il regista milanese
A Milano

“Luca Ronconi dietro le quinte”, la mostra che celebra il regista milanese

La Scala di Milano dedica un laboratorio al grande regista scomparso un anno fa

MILANO – Il Teatro alla Scala omaggia il suo Luca Ronconi. Per farlo dal 24 febbraio al 24 maggio 2016 i Laboratori Scala Ansaldo – la grande officina su cui si fonda l’unicità produttiva scaligera – ospitano la mostra Luca Ronconi – Il laboratorio delle idee, dedicata al grande regista e attore scomparso un anno fa.

RONCONI DIETRO LE QUINTE – L’idea è quella di far luce su “Luca Ronconi dietro le quinte” attraverso uno spettacolare allestimento su una passerella sospesa che ripercorre uno per uno i 24 allestimenti scaligeri di Ronconi con altrettanti tavoli di lavoro su cui, intorno alle maquettes, si riuniscono disegni, fotografie, documenti e oggetti di scena. Al termine del percorso uno spazio è dedicato aInfinities, lo spettacolo che Ronconi realizzò con il Piccolo Teatro negli spazi della Bovisa, sede storica dei laboratori scaligeri.  L’altra tappa dell’iniziativa, ovvero “Luca Ronconi in scena“, è invece ospitata al Museo Teatrale della Scala.

LA MOSTRA – La mostra curata da Margherita Palli con Valentina Dellavia che, nelle sue due sedi al Museo Teatrale e presso i laboratori Ansaldo, si propone di indagare lo stretto rapporto tra Ronconi e la macchina teatrale scaligera, il lavoro da cui nacquero i suoi 24 spettacoli al Piermarini. L’evento sarà accompagnata dall’uscita del volume “Ronconi – Gli anni della Scala” curato da Vittoria Crespi Morbio per gli Amici della Scala e del documentario “Ronconi all’Opera” prodotto da Rai Cultura per la regia di Felice Cappa, che andrà in onda su Rai5 il 21 febbraio alle 21.15, ed è stata realizzata con la collaborazione del Piccolo Teatro di Milano, del Centro Teatrale Santa Cristina, di docenti e studenti di NABA Nuova Accademia di Belle Arti Milano e il contributo di JTI (Japan Tobacco International), Partner Istituzionale del Museo Teatrale alla Scala.

© Riproduzione Riservata