La Notte degli Oscar

Premi Oscar 2017, trionfano “La La Land” e “Moonlight”

Clamoroso errore sul palco al momento della proclamazione del migliro film. Viene annuciato "La La Land", ma il vincitore invece è "Moonlight". Vediamo tutti i vincitori
Premi Oscar 2017, trionfano "La La Land" e "Moonlight"

MILANO – Momenti di imbarazzo generale nel corso dell’89ª edizione della cerimonia degli Oscar che si è tenuta al Dolby Theatre di Los Angeles. A causa di una busta sbagliata consegnata a Warren Beatty, l’Oscar per il miglior film è stato assegnato a La La Land ma in realtà era stato vinto da “Moonlight”. Protagonista anche l’Italia, vincitrice per il trucco di “Suicide Squad” con il make up artist Alessandro Bertolazzi. niente da far, invece, per “Fuocoammare”.

I PROTAGONISTI – Protagonista della serata “La La Land” di Damien Chazelle, film vincitore di sei statuette. A 32 anni Chazelle è il più giovane regista a vedersi assegnato il premio. di miglior regia. Altri premi assegnati al film sono stati: migliore attrice (Emma Stone), miglior fotografia, miglior sceneggiatura, miglior colonna sonora, miglior canzone originale. La statuetta di miglior film è andato, quindi, a “Moonlight”, film scritto e diretto da Barry Jenkins che racconta l’educazione sessuale e sentimentale di un ragazzino afroamericano che vive nei sobborghi di Miami e che, durante la crescita, si scopre gay.

ITALIA A PREMIO – Anche quest’anno l’Italia è stata protagonista sul palco. Il make up artist Alessandro Bertolazzi si è aggiudicato l’ambita statuetta per il miglior trucco in Suicide Squad, insieme con Giorgio Gregorini e Christopher Nelson. “Io sono italiano, questo Oscar è per tutti gli immigrati” ha affermato sul palco Bertolazzi. Nessun riconoscimento invece per “Fuocoammare”, il documentario di Gianfranco Rosi su Lampedusa, battuto da “O.J.: Made in America”.

TUTTI I PREMI OSCAR – Ecco la lista dei premi assegnati durante l’89 esima edizione degli Academy Awards, al Dolby Theatre di Los Angeles.

.

MIGLIOR FILM: Moonlight

MIGLIOR REGIA: Damien Chazelle

MIGLIOR ATTORE:  Casey Affleck

MIGLIOR ATTRICE: Emma Stone

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA: Mahershala Ali

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA: Viola Davis

MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE: Kenneth Lonergan

MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE: Barry Jenkins e Tarell McCraney

MIGLIOR FILM STRANIERO: Il cliente (Forushandeh) di Asghar Farhadi (Iran)

MIGLIOR FILM ANIMAZIONE: Zootropolis

MIGLIOR FOTOGRAFIA: Linus Sandgren (La La Land)

MIGLIOR SCENOGRAFIA: Sandy Reynolds-Wasco e David Wasco per “La La Land”

MIGLIOR MONTAGGIO: John Gilbert per “La battaglia di Hacksaw Ridge”

MIGLIOR COLONNA SONORA: Justin Hurwitz (La La Land)

MIGLIOR CANZONE: “City of Stars” di Justin Hurwitz, Benj Pasek e Justin Paul

MIGLIORI EFFETTI SPECIALI: Robert Legato, Adam Valdez, Andrew R. Jones e Dan Lemmon per “Il libro della Giungla”

MIGLIOR SONORO: Kevin O’Connell, Andy Wright, Robert Mackenzie e Peter Grace per “La battaglia di Hacksaw Ridge”

MIGLIOR MONTAGGIO SONORO: Sylvain Bellemare per “Arrival”

MIGLIOR COSTUMI: Colleen Atwood per “Animali fantastici e dove trovarli”

MIGLIOR TRUCCO: Alessandro Bertolazzi, Giorgio Gregorini e Christopher Nelson per “Suicide Squad”

MIGLIOR DOCUMENTARIO: “O.J.: Made in America”

MIGLIOR CORTO DOCUMENTARIO: “The White Helmets” di Orlando von Einsiedel e Joanna Natasegara

MIGLIOR CORTO: Sing di Kristóf Deák

MIGLIOR CORTO D’ANIMAZIONE: Piper.

 

 

© Riproduzione Riservata
Commenti