Sei qui: Home » Intrattenimento » Cinema » “Operation finale”, il film storico che racconta la cattura di Adolf Eichmann
Il film

“Operation finale”, il film storico che racconta la cattura di Adolf Eichmann

"Operation finale" è un film del 2018 diretto da Chris Weitz che racconta i fatti reali dietro alla cattura dell'ufficiale delle SS Adolf Eichmann

Questa sera su Rai Movie, canale 24, andrà in onda “Operation finale“, il film del 2018 diretto da Chris Weitz che raccontala storia della cattura dell’ufficiale delle SS Adolf Eichmann, l’uomo che ideò la “Soluzione finale” per lo sterminio degli ebrei, da parte del Mossad. La pellicola attinge informazioni da varie fonti e in particolare dal libro di memorie di Peter Malkin “Nelle mie mani“.

“Operation finale”, la trama

Nel 1960, quindici anni dopo la fine della seconda guerra mondiale, una squadra di agenti israeliani del Mossad si reca in Argentina per rintracciare Adolf Eichmann, l’ufficiale nazista che ha ideato la logistica dei trasporti della cosiddetta “Soluzione finale” che ha portato milioni di ebrei innocenti alla morte nei campi di concentramento.
La scoperta avviene casualmente quando Hanna, una ragazza che ignora le sue origini ebraiche, porta il ragazzo con cui si frequenta a conoscere il padre cieco, che parlando con lui capisce trattarsi del figlio di Eichmann. Così contatta gli israeliani e il servizio segreto Mossad. L’agente Peter Malkin si troverà a dover gestire un gioco mortale per riuscire far processare il criminale di guerra.

Un film per comprendere la storia 

“Operation finale” è un film che da un lato può non attirare grande entusiasmo, considerando che si possa trattare dell’ennesimo – seppur mai abbastanza – film storico sulla Seconda Guerra Mondiale, dall’altra parte, invece, vediamo crearsi intorno a lui alte aspettative visto il cast stellare e la specifica vicenda raccontata. Aspettative totalmente rispettate in quanto la pellicola è in grado di raccontare un fatto storico da un determinato punto di vista e con un importante coinvolgimento emotivo. L’assurdità dello svolgersi degli eventi e l’adrenalinico senso di giustizia che si prova durante la visione rende “Operation Finale” un film di tutto rispetto, senza parlare dell’eccellente interpretazione dei protagonisti.

Alice Turiani

© Riproduzione Riservata