Sei qui: Home » Intrattenimento » Musica » Tiziano Ferro a Sanremo omaggia la canzone italiana
Sanremo 2020

Tiziano Ferro a Sanremo omaggia la canzone italiana

Protagonista indiscusso della prima serata del Festival è Tiziano Ferro, ospite fisso per l’intera manifestazione canora. Salito per tre volte sul palco, per tre volte viene acclamato e applaudito dal pubblico sanremese

Voce di indiscussa potenza, attitudine da star e grande serietà professionale sono le caratteristiche principale del cantante di Latina, che si lascia emozionare sul palco dell’Ariston sulle note di due dei brani più belli e significativi della musica italiana.

monologo-rula-jebreal

Sanremo, Rula Jebreal e il monologo sul femminicidio che ha commosso l’Ariston

Quando Rula Jebreal ha iniziato a raccontare la storia di sua madre, morta suicida per gli abusi subiti in adolescenza, sul teatro dell’Ariston è calato un silenzio irreale…

Omaggi illustri

Il primo omaggio di Tiziano Ferro è per Domenico Modugno e alla storica canzone “Nel blu dipinta di blu”, anche conosciuta come Volare. Presentata per la prima volta all’ottavo Festival di Sanremo, che all’epoca si svolgeva nel Salone delle feste del Casinò, fu un vero trionfo di critica e di pubblico, che aprì la strada a un successo planetario che perdura ancora oggi.

Il secondo omaggio è alla grande Mia Martini, una delle voci e delle interpreti più talentuose della musica italiana, e al brano “Almeno tu nell’Universo”, scritta nel 1974 da Bruno Lauzi e Maurizio Fabrizio e pubblicata per la prima volta solo dopo quindici anni, nel 1989.

Achille Lauro a Sanremo, un omaggio a Giotto e San Francesco

Achille Lauro a Sanremo, un omaggio a Giotto e San Francesco

La performance di Achille Lauro al Festival di Sanremo sta facendo discutere addetti ai lavori e pubblico: ecco il significato della sua esibizione, raccontato dallo stesso cantante

Emozionare e emozionarsi

Ci ha provato Tiziano Ferro. Ha tenuto quasi fino alla fine dei 5 minuti del brano, e poi si è lasciato andare. Singhiozza e abbraccia Amadeus alla fine della sua esibizione e poi racconta che mai nessuno prima di lui aveva cantato “Almeno tu nell’universo” declinandola al maschile, un pezzo difficile e intenso, come raccontava lo stesso Lauzi, scritto appositamente per una voce femminile e per un modo di sentire e di vivere femminile.

[amazon_link asins=’B07ZG6PDS1,B07Y981JLV,B0817BP1N7,B016VP19IO,B01N1F0LQU’ template=’ProductGrid’ store=’libreriamo-21′ marketplace=’IT’ link_id=’eac46c74-f317-4aa4-afa9-0f085fa89654′]

Tiziano Ferro ha definito la sua scelta un vero e proprio salto nel buio, ma la sua esibizione emozionata resterà così come il coraggio di lasciarsi andare in chiusura del brano: un vero artista non ha paura di mostrare le proprie fragilità, emozionarsi riesce a emozionare, almeno tutte le volte che il sentimento è sincero.

"Dov'è" de Le Vibrazioni a Sanremo, il bisogno di superare le difficoltà della vita

“Dov’è” de Le Vibrazioni a Sanremo, il bisogno di superare le difficoltà della vita

Il brano de Le Vibrazioni al termine della prima serata del Festival è risultato il più votato dalla giuria demoscopica. Ecco il significato del testo

© Riproduzione Riservata