Tanti auguri Renato Zero! Le canzoni più belle di “Zero il folle”

Tanti auguri Renato Zero! Le canzoni più belle di "Zero il folle"

Auguri ad un mito della musica e dello spettacolo Italiano: Renato Zero. Un uomo rivoluzionario, sensibile, intelligente, lungimirante. Un uomo davvero insostituibile. In vista del suo compleanno, ieri sera 29 settembre su canale 5 è stato trasmesso il suo show “Zero il folle”. Uno spettacolo ricco di ospiti ed emozioni, che ci ha ricordato i momenti più importanti della sua carriera e i suoi successi indimenticabili.

Una vita all’insegna dell’arte e della trasgressione

Renato Fiacchini, in arte Renato Zero, ha sempre sognato di diventare una superstar. Ha sempre avuto una grandissima passione per l’arte e la trasgressione, facendo di quest’ultima la sua chiave vincente nel mondo dello spettacolo. “Anche con le paillettes non sono mai stato un clown” , ha detto pochi giorni fa, ma è riuscito sempre ad emozionare i suoi fan e non, rimanendo ancora oggi un mito ed un esempio. A settant’anni, Renato colleziona innumerevoli successi e storie. E attraverso alcuni suoi successi ridisegniamo il grande percorso e artistico ed emotivo del cantante.

Il nuovo album di Renato Zero: ZeroSettanta

Un progetto monumentale che vede l’uscita di tre album, con cadenza mensile, e che celebra la fenomenale carriera. All’interno troveremo ben 40 brani, rappresentativi di un lavoro sempre coerente e profondo. “Questo disco è la mia espressione migliore. Io sono stato ferito più volte quindi le mie cicatrici parlano da sole. Queste cicatrici hanno fatto sì che io più fossi ferito più queste ali si ingrandissero” queste le parole del cantautore riguardo il suo nuovo progetto. In questi dischi potremmo davvero ritrovare tutta la verità di un artista insostituibile.

IL CIELO

Inserita nel suo quarto disco “Zerifobia”, uscito nel 1977. Questa canzone, entrata nell’immaginario collettivo di tutti, è stata reinterpretata anche da artisti come Fiorello e la grandissima Mina, nel 1999.

NEI GIARDINI CHE NESSUNO SA

In un album del 1994, intitolato “L’imperfetto”, ricordiamo questa canzone estremamente commovente. Di sicuro tra le più amate di Renato, è stata reinterpretata nel 2006 da Laura Pausini.

CERCAMI

Nel 1998, l’album dal quale è stato estratto il singolo “Cercami”, intitolato “Amore dopo amore”, è rimasto nella top 20 delle classifiche italiane per otto settimane.
“Cercami” ha venduto ben 15mila copie aggiudicandosi anche il disco d’oro.

TRIANGOLO

Inserita nel quinto album “zerolandia”, nel 1978, la canzone “il triangolo” divenne famosa per l’ambiguità del testo e per la sua trasgressività.
Una canzone celebre, che ha rappresentato l’animo fuori dagli schemi del cantautore.

I MIGLIORI ANNI DELLA NOSTRA VITA

Utilizzata sempre per concludere i suoi tour e anche per terminare la puntata dello show “Zero il folle”, andato in onda ieri sera, questa canzone è forse la colonna sonora delle nostre vita. Scritta da Maurizio Fabrizio e da Guido Morra, Renato Zero la cantò nel 1995, facendola diventare forse la canzone più amata e cantata di sempre.

Photocredits: OnStage

Stella Grillo

© Riproduzione Riservata
Commenti