Ennio Morricone

Renato Zero ricorda Morricone: “Ennio dovunque sei, ti amerò sempre”

"Ennio, dovunque sei, Renato ti amerà sempre. Renato piangerà ogni volta che sentirà le tue note. E ti prego: non lasciarci"
renato-zero-morricone

Renato Zero ricorda Morricone: “Ennio dovunque sei, ti amerò sempre”. Sono queste le parole di Renato Zero intervenuto a termine dell’Assemblea Capitolina che ha intitolato l’Auditorium Parco della Musica a Roma a Ennio Morricone. L’Auditorium Parco della Musica porterà, così, il nome di Ennio Morricone, il grande compositore scomparso il 6 luglio scorso. “Ringrazio la famiglia Morricone per avermi permesso di far parte di questa romanità – ha detto Renato Zero-. Ringrazio Maria che è presente in tutte le partiture di Ennio. La musica vuole dedizione, vuole sacrificio, vuole la nostra totale disponibilità. Ennio, dovunque sei, Renato ti amerà sempre. Renato piangerà ogni volta che sentirà le tue note. E ti prego: non lasciarci”.

Ennio Morricone e Renato Zero

Il 6 luglio, poche ore dopo la scomparsa del Maestro Morricone, il cantautore romano aveva affidato alcuni versi ai suoi canali social, intercettati ogni giorno da numerosissimi fan. Renato Zero lo aveva salutato con il ricordo di Roma, della loro Roma, quella che li ha legati nell’amicizia e nel lavoro. Ecco, la poesia che Renato Zero ha dedicato a Ennio Morricone, poche ore dopo la notizie della sua morte. 

Una poesia a Ennio Morricone

Ennio che nun sei artro. Che artro qui nun ce serve… Pe dì che abbasti ar monno. Che tu servi alla gente. Je smovi l’interiora. Je scombussoli er core. Li fai senti importanti. Je scateni l’amore… Ennio che nun s’arresta Ch’è ‘n fiume sempre in piena. So partiture scritte da un’anima assai pura Tu fijo de na Roma che soffre ma non trema Spavalda e compagnona tra un vaffa e ‘na preghiera. Ennio che nun te pieghi Che non te fai fregà Perché hai avuto in dote er genio e la sincerità!

Renato Zero

© Riproduzione Riservata
Commenti